Droga nascosta nelle aiuole, giovane pusher di Latina arrestato a Roma

(foto archivio)

Due pusher con base nella Capitale utilizzavano le aiuole come nascondiglio delle dosi di droga che spacciavano a giovani acquirenti in transito.

I due, uno della provincia di Latina e uno moldavo, entrambi 22enni e senza fissa dimora, sono stati arrestati ieri pomeriggio dai carabinieri della Stazione Roma Tor Bella Monaca con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti in concorso.


Impegnati in un servizio antidroga, transitando in via Giovanni Castano, i carabinieri hanno notato i movimenti sospetti dei giovani che, dopo aver avvicinato alcuni coetanei, si allontanavano per raccogliere, dalle aiuole circostanti, diversi involucri che scambiavano con denaro contante.

I militari sono quindi intervenuti bloccando i pusher e recuperando oltre 40 dosi di hashish e cocaina dai vari nascondigli. Nelle tasche dei fermati sono state rinvenute altre dosi e 530 euro in contanti, ritenuti provento dello spaccio.

Gli acquirenti sono stati identificati e segnalati, quali assuntori, all’Ufficio Territoriale del Governo di Roma, mentre gli arrestati sono stati portati in caserma e trattenuti presso le camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo.