Minturno, Festa Ambiente al Parco Recillo

Minturno, Festa Ambiente al Parco Recillo

Festa Ambiente e salute presso il Parco Recillo a Marina di Minturno. Sfidando la pioggia intermittente , anche quest’anno si è tenuta la tradizionale manifestazione ispirata ai temi dell’ambiente e della salute promossa da Legambiente Circolo Verde Azzurro Sud Pontino e Comitato Ciitadino Colombo. Quest’anno a promuovere l’evento anche il Parco Riviera di Ulisse e il Parco dei Monti Aurunci.

Tra i temi di questa edizione anche promuovere la dieta mediterranea. Era infatti presente il nutrizionista, Domenico Porzio, che ne ha illustrato i vantaggi. Invece, le bellezze naturalistiche dei due parchi del basso Lazio sono state illustrare dai direttori Giorgio De Marchis e Roberto Rotasso, rispettivamente dei Monti Aurunci e del Riviera di Ulisse.
” Il Parco Riviera di Ulisse – ha detto Roberto Rotasso – ha messo insieme una serie di attività che attirano ogni giorno tanti visitatori. Consiglio – ha detto tra l’altro – di visitarlo al presto mattino o al tramonto per poter ammirare scenari incantevoli”
” Il Parco dei Monti Aurunci – ha detto Giogio De Marchis – offre percorsi mozzafiato che vanno dal mare fino ai 1400 metri di quota, ed oltre, con rifugi perfettamente funzionanti in grado di ospitare anche gruppi di quindici escursionisti. Una caratteristica unica, accanto ad altre – ha detto De Marchis – che rende veramente interessante la visita di uno dei più estesi parchi regionali”.

Eduardo Zonfrillo, presidente del circolo Legambiente, si è soffermato nel descrivere le attività della maggiore organizzazione ambientalista. ” Festambiente è la tradizionale manifestazione di Legambiente che si svolge ogni anno a Ripescia località di Grosseto dove la principale associazione ambientalista ha la sua sede estiva ricavata dalla ristrutturazione di un ex centro ENAOLI – dice Dino Zonfrillo presidente del circolo Verde Azzurro Sud Pontino – ma orma in diverse località della penisola si svolgono eventi estivi dedicati ai temi dell’ambiente. Minturno – conclude l’esponente ambientalista – si aggiunge a queste località ” .

Significativa la partecipazione di aziende e produttori di cibi a Km Zero, bio sostenibili ed alcuni slow food operanti nel perimetro dei due parchi regionali. Tra esse i produttori agroalimentari di Impronta Aurunca, e gli apicoltori di Florapi.
I partecipanti si sono soffermati con interesse negli spazi espositivi dedicati ai due parchi naturali.
Nel corso della manifestazione è stato conferito un riconoscimento al responsabile della Protezione Civile presso il comune di Minturno Michele Camerota e una targa a ricordo del dottore Eugenio Monteleone, ritirato dalla figlia Andrea. Sullo sfondo della prima foto che ritrae gli organizzatori, una suggestiva opera realizzata con grano e paglia da artisti locali, perfettamente in argomento con la manifestazione ispirata a temi religiosi cari agli agricoltori e alla cultura contadina.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social