Nasce l’Assemblea contro il pontile idrocarburi ENI petroli nel Golfo di Gaeta

La concessione è scaduta nel 2017 e l'ENI preme per un rinnovo decennale e per un ingrandimento del pontile a ridosso della spiaggia di Vindicio

Nasce l’Assemblea contro il pontile idrocarburi ENI petroli nel Golfo di Gaeta

“Nel nostro territorio sta per consumarsi l’ennesimo abuso ai danni di un ecosistema tanto bello quanto fragile. Stiamo parlando del rinnovo della concessione per il pontile idrocarburi ENI, che grava pesantemente sul paesaggio del Golfo di Gaeta e che insiste, minaccioso, all’interno dell’area portuale gaetana.

La concessione è scaduta nel 2017 e l’ENI preme per un rinnovo decennale e per un ingrandimento del pontile, oltre che per un suo spostamento a ridosso della spiaggia di Vindicio, sul confine con il comune di Formia. Se le richieste di ENI venissero accolte i rischi legati alla sicurezza per la presenza di un sito tanto delicato e pericoloso nei pressi di un centro abitato, l’impatto fortemente negativo sull’ambiente, sulle attività turistiche e di pesca della zona sarebbero notevolmente ampliate.

E’ inaccettabile che gli interessi economici di un’azienda prevarichino il diritto della cittadinanza all’integrità del paesaggio, alla sicurezza, alla salubrità dell’aria e dell’acqua, alla legittimità di preservare le proprie attività di pesca, turismo e agricoltura.

Per questa ragione, riteniamo sia giunto il tempo di far sentire la nostra voce.

Come cittadini del Golfo di Gaeta chiediamo che il pontile ENI venga dismesso con conseguente riqualificazione dell’area interessata e riallocazione dei lavoratori attualmente impiegati nella struttura petrolifera o, in extrema ratio, che si preveda una delocalizzazione della struttura off shore, con una concessione che riduca l’ipoteca decennale sul futuro delle nostre zone costiere.

Con il fine di raggiungere questo obiettivo ci siamo riuniti in un’assemblea permanente che ad oggi è costituita da: Potere al Popolo Sud Pontino, Rifondazione Comunista circolo Enzo Simeone, Articolo 1 MDP-LEU circolo di Formia, Articolo 1 MDP-LEU circolo di Minturno, Comitato polveri nel porto di Gaeta, Associazione dei cittadini per la tutela dei beni comuni di Formia, Sud Pontino Social Forum, Associazione Popolare del Golfo.

L’assemblea promuove una serie di iniziative per dire no al rinnovo della concessione per il pontile idrocarburi ENI nel Golfo di Gaeta:

1) Petizione: che può essere firmata online
2) Foto Action: cui ciascuno potrà aderire postando sul proprio profilo facebook o su altri social una propria foto con lo sfondo del nostro mare identificandola con gli #noalpontile e #golfodigaetaareaprotetta
3) Banchetti di raccolta firme
4) Manifestazione: che si svolgerà nel mese di settembre proprio nelle vicinanze del pontile petroli a Gaeta.

Invitiamo tutti coloro che hanno a cuore la salute della popolazione del Golfo e l’integrità del suo ecosistema a partecipare”.

Comments are closed.

h24Social