Omicidio ad Aprilia, il sindacato di Polizia: “Il fai da te della sicurezza non è ammissibile”

Le parole di Elvio Vulcano, coordinatore nazionale per la stampa e comunicazioni del sindacato di Polizia Ugl-LeS, l’unica voce dell’Ugl nella Polizia di Stato

Omicidio ad Aprilia, il sindacato di Polizia: “Il fai da te della sicurezza non è ammissibile”

Ne parliamo con Elvio Vulcano, Coordinatore nazionale per la stampa e comunicazioni del sindacato di Polizia Ugl-LeS, l’unica voce dell’Ugl nella Polizia di Stato.

In una nota di pochi giorni fa, che interveniva sui recenti fatti criminosi avvenuti nei quartieri Q4 e Q5 di Latina, lei ha invitato i cittadini di quei quartieri a richiedere l’istituzione di un Commissariato di Polizia e a non farsi giustizia da soli! Cosa ne pensa di quanto accaduto ad Aprilia, ai danni del cittadino marocchino Hady Zaitouni, sembra deceduto dopo l’inseguimento in auto da parte di alcuni residenti.

“Quello che è accaduto ad Aprilia è proprio ciò che potrebbe accadere nei quartieri Q4 e Q5 di Latina. In occasione della recente riunione con alcuni cittadini dei due popolosi quartieri di Latina, è emersa l’esasperazione per i continui reati predatori subiti, senza vedere sul territorio una concreta risposta di sicurezza. La stessa esasperazione potrebbe essere stata alla base di quanto avvenuto ad Aprilia, anche se sono in corso gli accertamenti investigativi, sui cui dovrà pronunciarsi la Procura della Repubblica.”

“Se si trattasse di ronde cittadine?”

Elvio Vulcano

“Come abbiamo sempre detto a chiare note, noi rappresentiamo le Forze dell’Ordine e siamo dichiaratamente e fortemente contrari a qualsiasi ipotesi di ronda cittadina o di giustizia “fai da te”.

“Però tra le Forze dell’Ordine si registrano non poche difficoltà”.

E’ vero, purtroppo gli effetti dei tagli alla sicurezza operati dai precedenti governi si sentono e si sentiranno ancora di più nei prossimi anni. Però è pur vero che la volontà del nuovo esecutivo vuole invertire questa tendenza. Tuttavia, per formare dei tutori della legge ci vogliono anni, e, tra concorsi e formazione, di anni ne occorrono non meno di tre.

Che cosa propone la vostra organizzazione sindacale.

Il nostro segretario generale nazionale Giovanni Iacoi, ha proposto di assumere velocemente tutti gli idonei dei concorsi già svolti, nei vari ruoli della polizia di Stato, e di inviare immediatamente questo personale presso le scuole di formazione della Polizia di Stato. Và considerato, per esempio, che per la preparazione di un Ispettore della Polizia attualmente è previsto un corso di diciotto mesi. Tornando alla situazione di Aprilia quale può essere la risposta più immediata.

Nelle scorsa tornata elettorale ad Aprilia il candidato sindaco Domenico Vulcano, maresciallo dei carabinieri, conosce bene la tematica ed aveva proposto di chiedere un incremento dell’organico del commissariato di Cisterna di Latina in quanto è l’ufficio di polizia territorialmente competente anche su Aprilia. Alla luce di quanto è accaduto è lecito chiedersi se una volante presente sul territorio non avrebbe potuto evitare quanto successo. Tuttavia voglio proporre una mia alternativa. Visto il continuo aumento demografico di Aprilia, che la annovera come la seconda del territorio pontino e la terza del Lazio, proporrei la istituzione sul posto di un Commissariato di Polizia. La mia proposta avrebbe il beneficio della rapidità della sua realizzazione e dei costi veramente contenuti, in quanto potrebbero essere utilizzati alcuni locali siti nella nuova sede della Polizia Stradale. Occorrerebbe assegnarvi una ventina di Agenti ed un paio di autovetture. E voglio fare una battuta: un politico per tagliare il nastro.

Per concludere:

“La sicurezza è una scelta politica ed economica, che non può ricadere sul Questore di turno sperando che faccia miracoli e con le risorse a disposizione, nessun questore è in grado di farne”

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]