Tragedia sfiorata sull’isola, bimbo salvato da un marinaio greco

Tragedia sfiorata sull’isola, bimbo salvato da un marinaio greco

Tragedia sfiorata nelle prime ore del pomeriggio di oggi a Ponza. Un bambino di nazionalità romena, di circa quattro anni, mentre faceva il bagno nei pressi della spiaggia di Giancos, è andato a fondo e quando è stato riportato sull’arenile era ormai privo di sensi.

Il bimbo aveva bevuto troppa acqua, era rimasto troppo tempo senza respirare.

Fortunatamente nella zona stava passando un marinaio greco, che lavora su una yacht di 60 metri giunto in questi giorni sull’isola.

Il marinaio ha quindi iniziato a fare al bambino, che risiede a Ponza insieme ai genitori, la respirazione bocca a bocca e alla fine è riuscito a rianimarlo.

Nel frattempo dalla vicina Nautica Enros era stato allertato il 118 e il bimbo, dopo essere stato stabilizzato, è stato soccorso con l’eliambulanza e portato sulla terraferma per essere ricoverato con sindrome da annegamento.

In tanti sono rimasti a lungo sulla spiaggia con il fiato sospeso e lo stesso marinaio greco, quando ha visto che il bambino era tornato a respirare, è scoppiato in lacrime.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social