Disinfestazione contro le zanzare, alcune aree restano scoperte: protestano i residenti

Disinfestazione contro le zanzare, alcune aree restano scoperte: protestano i residenti

Zanzare noiose per la gente ma anche procuratrici di proteste nei confronti del servizio adulticida eseguito a Itri in occasione del fine settimana. A lamentarsi sono molti nuclei familiari, soprattutto del centro storico alto, i quali stigmatizzano la reiterata latitanza del servizio nella loro zona, così come successo da qualche anno a questa parte.

“Già in passato –evidenziano in una nota affidata anche ai social– la ditta incaricata si era presentata con un furgoncino il cui tubo di irrigazione non raggiungeva l’intera zona, lasciando, quindi, alcuni tratti privi del servizio dovuto.  Pure quest’anno il fenomeno si è ripetuto, con manifesto disappunto anche dell’operatore, raggiunto personalmente, di notte, da alcuni cittadini che gli hanno presentato le loro rimostranze. Con tanto garbo, il dipendente della ditta a ciò deputata (gruppo coletta.it di Piedimonte San Germano) ha fatto presente di essere stato comandato a svolgere il servizio con quel tipo di dotazione e che, essendo, lui, forestiero, non conosceva le reali misure dei tratti di strada che intercorrono dai punti raggiungibili dal furgoncino fino ai luoghi da disinfestare. La rabbia della gente è aumentata alla notizia che, già dallo scorso anno, il comune era stato avvisato del fatto che molti rioni erano rimasti senza disinfestazione, quando, nel lontano passato, con altre ditte a ciò destinate, i tubi raggiungevano tratti di strada molto più lunghi, coprendo l’intero territorio. Oltretutto, hanno pure aggiunto alcuni, la prassi prevede che dove non arrivano i tubi, perché corti, si va a operare con le pompe a spalla. “Ma tutto questo –conclude la gente visibilmente contrariata, non è accaduto né l’ipotesi è stata presa in considerazione”.

Comments are closed.

h24Social