Inchiesta “Dionea”, futuro in bilico per i dipendenti delle coop: manifestazione sotto il Comune di Fondi

Inchiesta “Dionea”, futuro in bilico per i dipendenti delle coop: manifestazione sotto il Comune di Fondi

Una manifestazione sotto il Comune di Fondi atta a far sentire anche la propria voce e a chiedere rassicurazioni sul loro futuro, per i lavoratori delle cooperative La Ginestra e Azalea, le onlus coinvolte nell’inchiesta sulla gestione dei Cas denominata “Dionea”. E’ andata in scena lunedì mattina con il supporto della Uiltucs, vedendo una trentina di partecipanti. Molte di più le persone direttamente coinvolte: “Il disagio riguarda 100 lavoratori oltre all’indotto”, dice il segretario provinciale Gianfranco Cartisano. 

“Dopo una lunga assemblea con tutti i lavoratori che rappresentiamo, abbiamo condiviso i punti urgenti da sottoporre ai sindaci di Fondi e Monte San Biagio”. Venendo di seguito ricevuti dai primi cittadini presso il Municipio fondano, alla presenza delle forze dell’ordine, per illustrate i punti cardine della questione: “Il salario, l’organizzazione, la continuità ed il mantenimento occupazionale sono i problemi più urgenti oggetto di un ampio dibattito e confronto”, sottolinea Cartisano. “Abbiamo fatto notare ai sindaci che tale inchiesta sta creando serie e vere difficoltà, queste famiglie non possono restare senza stipendio, questi lavoratori andrebbero organizzati e non lasciati allo sbando, senza datore di lavoro”. Non solo: “Abbiamo constatato che tale situazione ha investito molti fornitori e lavoratori diretti che inevitabilmente subiranno negative conseguenze dal mancato pagamento dei servizi svolti ed effettuati. Oltre ai 100 lavoratori e lavoratrici di Ginestra e Azalea esiste infatti un indotto non quantificabile ma consistente”.

Al termine del confronto tra delegati Uiltucs e sindaci, l’impegno dei primi cittadini è stato quello di inviare una missiva agli organi competenti per un confronto istituzionale a stretto giro. “Come Uiltucs Latina, congiuntamente ai lavoratori che rappresentiamo, comunichiamo che abbiamo inviato una richiesta d’incontro in Prefettura”. Per Cartisano e i suoi ogni giorno è prezioso: “Il confronto per Uiltucs Latina e tutti i lavoratori che rappresentiamo deve avvenire immediatamente, non si può girare intorno al problema, ci sono delle necessità organizzative e salariali urgenti che non possono essere posticipate, quei lavoratori pretendono il confronto. Senza una convocazione urgente ed immediata saremmo costretti a comunicare la manifestazione sotto la Prefettura in Piazza della Libertà”.

FONDI – MIGRANTI, LA PROTESTA DEI LAVORATORI

LAZIO TG – FONDIMIGRANTI, LA PROTESTA DEI LAVORATORI

Pubblicato da LazioTV su Lunedì 2 luglio 2018

You must be logged in to post a comment Login

h24Social