Calcio a 7, Latina&Sabaudia Città di Mare conquista a Riccione il sesto tricolore di fila

Calcio a 7, Latina&Sabaudia Città di Mare conquista a Riccione il sesto tricolore di fila

Una impresa difficilmente ripetibile, un successo che ha dell’incredibile quello firmato da Latina&Sabaudia Città di Mare nelle finali nazionali Opes di calcio a 7. Per la formazione pontina è arrivato il sesto scudetto consecutivo, sofferto fino all’ultimo secondo, ma per questo ancora più entusiasmante. A Riccione i ragazzi del presidente della Broker Sport Roberto Martin e del tecnico Carlo Mancini hanno superato l’agguerrita concorrenza delle migliori 15 formazioni giunte da tutta la penisola per provare a superare i campioni in carica.

Ma anche questa volta, nei quattro giorni di gare in riviera, Latina&Sabaudia ha dimostrato di avere ancora una volta qualcosa in più degli altri. Un gruppo tecnicamente molto valido, particolarmente unito, legato da un vincolo di amicizia ventennale, che ha saputo, durante i momenti di difficoltà del torneo, trovare la forza per rimanere a galla, centrando poi una affermazione storica.

Il cammino che ha portato al tricolore non è stato assolutamente agevole, specialmente nella parte conclusiva.
Nel girone di qualificazione i pontini sono partiti subito con un successo di misura sulla Virtus Chianciano (1-0), grazie al gol di Matozzo. Dopodiché ecco due successi larghi contro le compagini di Bologna, la Domino e la Edilpo.

Ma nell’ultima giornata del girone B i pontini sono stati superati (non accadeva dal 2012), dallo Sporting Club Bastia Umbra. Nonostante l’1-2 conclusivo, Latina&Sabaudia ha ottenuto il passaggio del turno come prima della classe.

Sabato sera, nei quarti di finale, tris allo Sheriff di Bologna, grazie a due reti di Matozzo e una perla di Passaretti. Domenica mattina, in semifinale, altro 3-0 ai Colchoneros Ferrara, gara caratterizzata dalla tripletta di Galasso.

In finale Latina&Sabaudia Città di Mare si è ritrovata di fronte la squadra con cui aveva perso durante il girone, lo Sporting Club Bastia Umbra.  La partenza è elettrizzante: dopo 1′ De Santis con una conclusione dal limite trova il vantaggio, poco dopo è Matozzo con uno splendido sinistro a centrare nuovamente il bersaglio. Mentre in chiusura di primo tempo uno straordinario cucchiaio di Martucci sembra mettere fine alla contesa.

Sembra, perché nella ripresa, complice un black-out dei campioni in carica, in pochissimi istanti la squadra umbra riesce addirittura a pareggiare.

Nel momento di massima difficoltà, con l’inerzia del match in mano agli avversari, è la rete di Matozzo, dopo una grande azione personale, a riportare in vantaggio i pontini. All’ultimo secondo invece è la prodezza del portiere Solimeno a mettere fine alla contesa, certificando il sesto scudetto in sei anni per Latina&Sabaudia Città di Mare.

Una spedizione resa possibile grazie al sostegno dei main sponsor Tenuta Rosato e Widiba Latina Dott.Giuseppe Silipo, oltre ad alcuni partner come Studio Legale Liliana Tari, Caffetteria Eramo, Pasticceria Turi Rizzo,Trattoria Ghost Sermoneta, Pizzeria Romeo, Studio Geometri Marco e Marcello Torelli, La Barberia Latina, Direttiva Viaggi, Sama Ricambi, Oreficeria Enzo Baccini, Carrozzeria  Artigianauto Bompan, Bdf, Extima Group vendita e noleggio auto e scooter, Pizzeria Herbie’s, Nama Store, Roberto Masiello e Mario Zicarelli.

Questa la rosa dei campioni d’Italia di calcio a 7: Silvio Solimeno, Fabrizio Mascolo, Andrea Bellamio, Roberto Meneghello, Gianluca Galasso, Davide Mancini, Simone De Simone, Bartolomeo Martucci, Federico De Santis, Emanuele Passaretti, Simone Matozzo, Mauro Carletti, Gaetano Marino.

FASE A GIRONI:

Latina&Sabaudia-Virtus Chianciano 1-0

Latina&Sabaudia – Domino Bologna 6-1

Latina&Sabaudia – Edilpo Bologna 5-1
Latina&Sabaudia – Sporting Club Bastia 1-2
QUARTI DI FINALE

Latina&Sabaudia – The Sheriff Bologna 3-0

SEMIFINALE 

Latina&Sabaudia – Colchoneros Ferrara 3-0

FINALE

Latina&Sabaudia – Sporting Club Bastia 4-3

Comments are closed.

h24Social