Fondi, ecco “Amico Mof”: tutti i dettagli del progetto di filiera corta

Fondi, ecco “Amico Mof”: tutti i dettagli del progetto di filiera corta

Martedì 3 luglio, alle 19:30, presso la Sala Conferenze del Castello Baronale di Fondi, si terrà il convegno per la presentazione del progetto Amico Mof.

“Il Progetto – che è stato già anticipato in occasione della Fiera FruitLogistica 2018, a Berlino, lo scorso febbraio, riscuotendo grande interesse dagli addetti ai lavori – ora entra nel vivo della sua fase operativa”, fanno sapere i promotori con una nota stampa. “La ‘Rete Amico Mof’ è una Rete di imprese – costituita con finanziamento regionale di cui alla DGR n. 94/2016 – dedicata ai consumatori finali, che opera nella filiera agroalimentare dei prodotti ortofrutticoli tipici e di eccellenza commercializzati nel Mof, con l’obiettivo di realizzare un’offerta integrata ed un sistema di accoglienza univoco, in grado anche di intercettare i flussi turistici e, nel contempo, contribuire alla creazione di un contatto diretto tra le aziende del Centro agroalimentare di Fondi ed il consumatore finale.

L’obiettivo strategico della Rete Amico Mof, quindi, è quello di creare e consolidare un rapporto diretto con il cliente, che avrà la possibilità di venire personalmente nel Centro e, accolto proprio come si fa con un Amico, sarà accompagnato a conoscere tutte le offerte di altissima qualità che le aziende della Rete saranno ben liete di proporre. Qualità, freschezza, gusto e convenienza saranno, quindi, i cardini di una relazione basata sulla fiducia nei prodotti di eccellenza identificati dal marchio Amico Mof.

Le vendite della Rete Amico Mof saranno sostenute anche da una piattaforma di eCommerce che garantirà al consumatore tutto l’anno la possibilità di acquistare on line e di vedersi consegnati i prodotti della Rete. Ma non solo. Il sito vuole essere anche uno strumento per ‘educare’ ed ’emozionare’ l’utente, che non avrà solo la possibilità di acquistare prodotti di eccellenza, ma sarà costantemente accompagnato in un percorso per un consumo sempre più consapevole. Ci sarà un blog, pagine dedicate a consigli di cucina e di consumo dei prodotti, ricette facili e salutari, suggerimenti antispreco, ma soprattutto si cercherà di raccontare la storia dei vari prodotti, per consentire al consumatore di imparare a conoscere le peculiarità di ogni prodotto.

Quando si è aperto il bando Regionale a favore delle Reti di Imprese tra attività economiche su strada gli operatori del Mof hanno colto questa opportunità, per cui hanno dato vita ad una Rete che ha visto aderire 44 aziende del Mof che con entusiasmo hanno scelto di presentarsi come ‘amici’ su cui poter contare.

Amico Mof nasce proprio da questo sentimento di voler accogliere, nel Mof, il consumatore finale partendo da un target ben specifico, cioè il turista che viene ad apprezzare le nostre bellezze naturali ed artistiche in estate, grazie alla presenza di una costa e di un mare che ci pongono tra i più belli d’Italia.

Intercettare il consumatore turista significa creare un primo contatto diretto on site con la rete Amico Mof, costituendo il primo passo fondamentale del percorso di fidelizzazione da implementare con azioni di comunicazione mirate alla conoscenza della Rete e dei prodotti ed al mantenimento del cliente. Un progetto di fidelizzazione e di appartenenza territoriale che nasce dal sistema Mof e coinvolge la città di Fondi, il litorale pontino, il tessuto produttivo regionale, collegandoli direttamente ai consumatori finali; un progetto che parte dalla qualità garantita e la salubrità del prodotto sposandosi con un servizio accoglienza e di logistica personalizzata messo a punto dalla Rete Amico Mof esclusivamente per il consumatore finale”.

Questo il Programma del Convegno: saluto ed introduzione Salvatore De Meo, sindaco di Fondi; Obiettivi e finalità del Progetto Amico Mof, Pina Nardella, presidente di Amico Mof; Gli strumenti informatici della rete: App e Sito Web, Gianluca NOtari, Project manager del Mof; Le tappe future del Progetto, Alessandro Parisella, Manager della Rete. Le conclusioni saranno affidate ad Enzo Addessi, Amministratore delegato del Mof. Modererà il direttore del Mof Roberto Sepe.

Al termine dei lavori, nella suggestiva terrazza del Castello, gli invitati potranno degustare un menù a base di prodotti ortofrutticoli di eccellenza, soprattutto locali, preparato dallo chef Fausto Ferrante.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]