Cisterna, Centro Commerciale Naturale: il candidato sindaco Vulcano ha presentato il progetto

Cisterna, Centro Commerciale Naturale: il candidato sindaco Vulcano ha presentato il progetto

Ieri il candidato sindaco del centrodestra, Domenico Vulcano, presso la sala ragazzi della Biblioteca Comunale di Aprilia, ha presentato il progetto del Centro Commerciale Naturale, supportato da due ingegneri, Aldo Chizzoniti e Fabio Marchetti.

Il centro urbano va assolutamente riqualificato, troppe le attività commerciali in grande crisi e che soffrono sia per la mancanza di un piano amministrativo che vada incontro alle loro sofferenze dal punto di vista economico/fiscale, e sia per un sistema che ha visto al primo posto lo sviluppo dei centri commerciali. Questa, la sintesi illustrata dal candidato Domenico Vulcano, dopo la dettagliata presentazione dello studio che ha preso in considerazione il progetto del Centro Commerciale Naturale.

“Questo studio – ha commentato Vulcano – è un’ipotesi progettuale che sarà da concertare unitamente agli esercenti e alle associazioni di categoria, un tavolo tecnico che possa studiare da un lato le fattibilità e dall’altra che sappia ascoltare con estrema attenzione le necessità ed impellenze dei commercianti stessi. Interventi strutturali sulle illuminazioni, sui parcheggi, la strada stessa che fungerà da piattaforma commerciale aperta, le aree che, durante il giorno sono destinate a parcheggio, si trasformeranno in salottini ad uso degli stessi negozi, sono alcuni degli spunti che potrebbero essere approfonditi e analizzati con grande cura. Dette aree, in questo modo, continua Vulcano, diventeranno dei punti attrattivi ad uso del negozio”.

Interessante anche l’idea dello spostamento delle attività attualmente ubicate presso il mercato coperto, (“dove spesso sono carenti di frequentazione per via della mancanza dei parcheggi”) presso l’area attigua al Cral, che con la costruzione di un parcheggio sotterraneo, può rivitalizzare tutte le attività prestigiose, anche quelle che ambiscono al km 0.

“Uno studio effettuato in grande stile che potrebbe veramente trasformare, migliorandolo, il volto di questa città, i cui costi potrebbero rientrare fra i bandi concorsuali previsti dai fondi Europei, dove la prima cosa che non dovrebbe mancare è la volontà politica, consentendoci di pensarlo, imponente e importante”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social