Botte e maltrattamenti per costringerla a sposarlo: divieto di avvicinamento

Botte e maltrattamenti per costringerla a sposarlo: divieto di avvicinamento

Mercoledì sera personale della seconda sezione della squadra Mobile, a conclusione di una mirata attività investigativa tesa ad arginare il dilagante fenomeno dei reati dello stalking e dei maltrattamenti in famiglia, ha dato esecuzione a un’ordinanza del divieto di avvicinamento alla casa famigliare ed alla convivente. Un provvedimento emesso dal gip del Tribunale di Latina Pierpaolo Bortone, come da richiesta del procuratore aggiunto Carlo La Speranza, a carico di O.N.D., 30enne cittadino nigeriano residente a Latina.

“Il provvedimento coercitivo – spiegano dalla Questura – è stato emesso a seguito dell’attività investigativa scaturita dalla denuncia formalizzata dell’ex convivente, nel corso della quale venivano raccolte e documentate prove circa l’esistenza dei reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni aggravate ed estorsione, poste in essere in più circostanze dal prevenuto a carico della convivente, anche per costringerla a contrarre matrimonio al fine di ottenere la cittadinanza italiana“.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social