“Tutti a scuola”, la grande manifestazione firmata dall’istituto Garibaldi

“Tutti a scuola”, la grande manifestazione firmata dall’istituto Garibaldi

Un’altra strepitosa chiusura dell’anno scolastico è all’orizzonte per l’I.C. “Garibaldi”. “Tutti a scuola” è la manifestazione patrocinata dal Comune di Fondi a carattere inclusivo che si svolgerà nelle ultime settimane dell’anno scolastico, caratterizzata da una serie di eventi che coinvolgono alunni e docenti dalla scuola dell’infanzia alla secondaria di I grado.

I Diritti dei bambini e degli Adolescenti codificati dalla Convenzione dell’Unicef e gli articoli della Costituzione Italiana relativi alla scuola(30-32-34) sono stati il punto di partenza di un percorso di Educazione alla Cittadinanza elaborato sotto diverse forme espressive. “Non è mai troppo presto per parlare di diritti” la scuola dell’infanzia ha sviluppato un percorso formativo sui temi della cittadinanza attiva, in particolare le sez.B-C-D eseguiranno poesie, filastrocche e canti che hanno come elemento trasversale i diritti dei bambini. Partendo dallo stesso tema i cinquenni della sez. A reciteranno a memoria alcuni articoli e creeranno con gli alunni di tre e quattro anni, un piccolo Forum di discussione sugli stessi. Le classi quinte della scuola primaria propongono i seguenti appuntamenti: le sezioni VA e VD del plesso Domenico Purificato presenteranno, una rassegna di canti in lingua italiana, inglese, poesie e riflessioni personali sullo studio curricolare della Convenzione sui Diritti dei bambini contornati dall’esibizione di brani diretti dalla prof. Gabrielli Natalie ed eseguiti dagli alunni impegnati nello studio propedeutico della musica(D.M.8); la V C presenterà una recita dal titolo “Un Mondo di Diritti” a conclusione di un percorso di cittadinanza incentrato sull’articolo 32 della Costituzione Italiana, frutto di un lavoro di condivisione e collaborazione tra insegnanti e alunni teso a sviluppare un senso di responsabilità e consapevolezza che l’impegno personale può portare cambiamenti positivi nella realtà che ci circonda; gli alunni della V B concluderanno il percorso di alfabetizzazione musicale svolto nel corso dei cinque anni con il contributo prezioso della prof.ssa Balassone, esibendosi in un concerto cantato e strumentato in cui presenteranno un repertorio di brani di culture e tradizioni diverse sperimentando il canto corale, a canone, l’accompagnamento ritmico strumentale leggendo lo spartito uniti a momenti di riflessioni e lettura di testi poetici. La musica e le arti saranno protagoniste anche nella scuola secondaria di I grado.

Si inizia la mattina di venerdì 25 maggio con l’inaugurazione della Mostra D’Arte permanente a cura dei docenti di Arte e Immagine e si proseguirà con l’esibizione degli alunni di tastiera del laboratorio del tempo prolungato accompagnati dai glockenspiel dei compagni della I G; questi ultimi di seguito, rappresenteranno anche la sceneggiatura teatrale “Ulisseide. Telemaco e Telegono alla ricerca del padre”, elaborata durante il percorso di scrittura creativa a carattere inclusivo attuato in collaborazione con l’AEC per la LIS. Lunedì 28, gli alunni del laboratorio teatrale del tempo prolungato andranno in scena con la pièce teatrale liberamente tratta dall’omonimo film con Paolo Villaggio “Speriamo che io me la cavo”; la scenografia dello spettacolo è stata realizzata dai compagni del laboratorio di Scenografia del tempo prolungato. Un giorno di scuola speciale attende un nutrito gruppo di alunni mercoledì 30 maggio, a conclusione dei laboratori di inclusione realizzati dai docenti nell’arco dell’intero anno scolastico. I laboratori hanno avuto la finalità di potenziare l’inclusione degli alunni con bisogni educativi speciali attraverso la collaborazione con i compagni delle classi di appartenenza, esprimendosi nei linguaggi artistici e artigianali. Sono stati realizzati prodotti in ceramica, falegnameria e un ensemble strumentale. La produzione di ceramica è stata realizzata in collaborazione con i ragazzi e gli educatori della Cooperativa Astrolabio che settimanalmente hanno lavorato a fianco degli alunni e dei docenti interni. Gli altri laboratori sono stati condotti dal team del Dipartimento Inclusione della scuola in un’ottica di collaborazione e di una efficace gestione delle competenze pedagogiche e disciplinari di ciascun docente. L’ensemble musicale, formata da circa trenta alunni, comprende percussioni, chitarre, flauto dritto e traverso, tastiere. L’atteso concerto di fine anno, dell’orchestra scolastica ed interscolastica si svolgerà il 5 giugno nel santuario di Santa Maria. A chiudere l’anno scolastico, l’8 giugno, saranno le classi terze della secondaria che presenteranno il volume “Nel Mondo del Fantastico”, un viaggio di scrittura creativa incentrato sul fantasy a partire dalla mitologia e dalla letteratura antica, passando per I Cunti fondani e giungere ai videogiochi e ai racconti elaborati dagli alunni. L’I. C. “Garibaldi” conferma dunque la professionalità del corpo docente proponendosi come scuola aperta a tutti che riconosce e rispetta la “diversità” in quanto ricchezza da valorizzare, che sperimenta tutti i linguaggi per sviluppare al meglio le competenze dei propri alunni concludendo in questo modo, un percorso significativo e costruttivo per la formazione dei propri alunni.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social