Baby rapinatore evade dai domiciliari per un malore che non c’è: in carcere

Baby rapinatore evade dai domiciliari per un malore che non c’è: in carcere

Ieri pomeriggio personale della squadra Volante della Questura ha dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nella stessa giornata dal Tribunale di Latina a carico di Mario Gustavo Lazzarini, 22enne pregiudicato già agli arresti domiciliari per rapina aggravata in concorso e lesioni personali.

L’aggravamento della misura, a firma del gip Giuseppe Cario, scaturisce dall’allontanamento del giovane dal luogo di detenzione domiciliare, giustificato successivamente da “un malessere” che lo avrebbe costretto a raggiungere il pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria Goretti. Almeno secondo l’interessato. Peccato che, dagli accertamenti compiuti dalla polizia, è emerso come in ospedale nessuno avesse visto il 22enne. “Mai andato”. Immediata la segnalazione all’autorità giudiziaria, alla base dell’ordinanza di custodia in carcere. Una volta rintracciato, per Lazzarini si sono aperte le porte della casa circondariale di Latina.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social