Gruppo Casinelli: “Non sappiamo neppure chi sia Fanfarillo”

Gruppo Casinelli: “Non sappiamo neppure chi sia Fanfarillo”

Non sappiamo neppure chi sia Angelo Fanfarillo. Non l’abbiamo mai conosciuto e non abbiamo mai avuto rapporti con lui”. Questo quanto assicurano dal gruppo Casinelli di Frosinone appena emerse le prime notizie su un’inchiesta per evasione fiscale che coinvolge alcune società dei Casinelli e in cui gli inquirenti hanno puntato il dito, tra l’altro, su fatture emesse da aziende considerate riconducibili all’imprenditore di Cisterna già imputato nel processo per il tentato omicidio del vice comandante delle Fiamme gialle, Gaetano Reina.

In base alle indagini svolte dal Nucleo provinciale di polizia tributaria di Frosinone, nell’ambito di un’inchiesta appena conclusa dal sostituto procuratore Adolfo Coletta a carico di sette indagati, delle società dei Casinelli, a partire da Ortopedia Italia di Ugo Casinelli, avrebbero evaso le imposte ricorrendo anche a fatture false per operazioni inesistenti e alcune di queste fatture risultano emesse da aziende considerate riconducibili a Fanfarillo. Quest’ultimo, arrestato nel 2016 con l’accusa di aver corrotto tre testimoni nel processo per il tentato omicidio, era stato trovato in possesso di una mole enorme di documenti che, ad una prima e ancora sommaria analisi, hanno fatto ritenere alle Fiamme gialle che avesse costituito un’associazione per delinquere specializzata in bancarotte, evasione fiscale e interposizione fittizia di manodopera, con affari in mezza Italia. E tra quelle carte erano spuntate anche quelle sulle aziende che avrebbero emesso fatture a Ortopedia Italia.

Dal gruppo Casinelli assicurano però di non sapere nulla di Fanfarillo e di non aver mai neppure sospettato che le società con cui avevano rapporti fossero riconducibili a lui.

Per le vicende al centro dell’inchiesta appena conclusa dalla Procura di Frosinone, Ortopedia Italia ha inoltre ottenuto una sentenza favorevole dalla commissione tributaria provinciale di Frosinone, avendo impugnato l’avviso di accertamento relativo a Ires, Iva e Irap ricevuto dall’Agenzia delle entrate.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social