Trasporto pubblico locale, l’appalto per il servizio bus finisce alla Corte europea

Trasporto pubblico locale, l’appalto per il servizio bus finisce alla Corte europea

La battaglia attorno all’appalto per il servizio di trasporto pubblico tramite bus a Latina finisce alla Corte di giustizia europea. Essendo emersi dubbi sulle regole dettate dall’Ue in materia e nello specifico su quelle relative a società come l’aggiudicataria “Cilia”, partecipata da una società d’oltralpe controllata dal Governo francese, il Tar di Latina ha sospeso il giudizio e chiesto un pronunciamento appunto alla Corte europea, inviando tutti gli incartamenti in Lussemburgo.

Un contenzioso sorto dal ricorso presentato dalla romana Schiaffini Travel spa, che ha mosso diversi rilievi, impugnando in particolare il bando di gara del 29 maggio dell’anno scorso e l’ammissione alla gara del raggruppamento d’imprese composto dalla romana Cilia Italia srl, Cialone Tour spa e Sac Mobilità srl.

Non potendo il Comune di Latina andare ancora avanti a colpi di proroghe, in quanto le stesse sono in violazione delle norme europee, e dovendo garantire allo stesso tempo il servizio di trasporto pubblico locale su gomma, i giudici amministrativi hanno inoltre chiesto alla Corte di giustizia europea di pronunciarsi in fretta, ricorrendo al cosiddetto rito accelerato.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social