Gaeta, ritardi nell’apertura del nuovo mercato ittico: l’accusa di Casapound in uno striscione

Gaeta, ritardi nell’apertura del nuovo mercato ittico: l’accusa di Casapound in uno striscione

Attraverso il suo coordinatore, Mauro Pecchia, CasaPound Italia denuncia la situazione riguardante i ritardi nelľapertura del nuovo mercato del pesce alla Peschiera.

“Molte promesse sono state fatte, nel corso delľultima campagna elettorale, ma dopo anni di attesa – commenta Pecchia – residenti e commercianti del quartiere sono ancora in attesa di vedere finalmente aperto il nuovo mercato ittico”.

Mauro Pecchia

I militanti del movimento della tartaruga frecciata hanno affisso nella notte uno striscione di fronte il porto commerciale di Gaeta con su scritto: “Questo mercato del pesce lo apriamo sì o no?”. Chiaro il riferimento alla situazione di stallo del merato, da diverso tempo terminato, ma ancora inspiegabilmente chiuso.

“Sappiamo che negli ultimi giorni – prosegue Pecchia – si è svolto un incontro tra amministrazione comunale ed autorità portuale ed è stato, in seguito, presentato ľennesimo termine per lo sgombero dei vecchi banchi del mercato ed il loro conseguente trasferimento nella nuova sede. Vogliamo sperare che questo non sia ľennesimo proclama buttato al vento, ma che finalmente riusciremo a vedere aperto il nuovo mercato ittico. In caso contrario, CasaPound Italia assieme a numerosi cittadini del quartiere, è pronta a scendere in piazza ed iniziare una vera e propria battaglia per consegnare al quartiere Peschiera una trasformazione troppo a lungo messa da parte”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social