Identificato dai familiari l’uomo ritrovato cadavere a Sant’Agostino

Identificato dai familiari l’uomo ritrovato cadavere a Sant’Agostino

L’uomo precipitato dal cavalcavia e finito sugli scogli a ridosso della prima galleria forata, trovato morto domenica da alcuni arrampicatori in zona Sant’Agostino a Gaeta, ha un’identità.

Si tratta di un uomo di 48 anni di Gaeta, Tony Sinopoli, le cui esequie si sono tenute giovedì mattina. Il ricnoscimento è stato effettuato dai familiari, allertati dalle forze dell’ordine che si sono occupate di dare un nome alla vittima di un episodio tragico di cui, al momento, non si conosce la dinamica esatta.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social