Norma, Villa del Cardinale: il Tribunale sospende l’asta

Norma, Villa del Cardinale: il Tribunale sospende l’asta

“Il Tribunale di Latina, con ordinanza del 4 maggio, ha disposto la sospensione delle vendite immobiliari dell’hotel “Villa del Cardinale”, di proprietà del Comune di Norma, fissate per il prossimo 9 maggio. Un risultato storico, ottenuto con la tenacia e la determinazione che l’amministrazione Tessitori ha impiegato per affrontare una delle peggiori eredità giudiziarie lasciate dalla maggioranza Mancini, e sulla quale più volte è intervenuta la Corte dei Conti con specifiche sentenze. Tutto ha avuto inizio dal lodo arbitrale del 2010, quando, a causa di una difesa superficiale, la società Dondi si è vista riconoscere un credito relativo a dei lavori di appalto di una rete fognaria, ed arrivato poi nel 2013 ad una esecuzione immobiliare sull’hotel Villa del Cardinale. Dal riconoscimento del debito del 2010, la giunta Mancini dispone il pagamento solo nel 2013. Questo ha causato un ingente danno alle casse comunali, per via della maturazione di interessi per il ritardato pagamento. Lo scorso 27 marzo, infatti, il Consiglio Comunale ha dovuto riconoscere un ulteriore debito fuori bilancio relativo al contenzioso Dondi per oltre 125 mila euro.”

“Finalmente- ha dichiarato il sindaco, Gianfranco Tessitori – un risultato tanto atteso. Stiamo riuscendo a preservare il patrimonio comunale da un’aggressione, che potrebbe apparire una speculazione imprenditoriale e politica. Abbiamo da sempre affermato che il credito vantato dalla Dondi non fosse dovuto nella misura da loro pretesa. Il Tribunale di Latina, con la decisione adottata, ha avvalorato le nostre ipotesi”.

“Sono soddisfatta del lavoro sin ora svolto, che – ha affermato l’assessore al bilancio, Avv. Elisa Guarnacci – è uno dei principali obiettivi dell’amministrazione. Salvare il patrimonio immobiliare oggi è fondamentale. La precedente amministrazione avrebbe dovuto avere la stessa determinazione e capacità. Purtroppo non è andata così. Diverse aste immobiliari si sono susseguite nel tempo in una vicenda gestita in maniera molto superficiale. Dal nostro insediamento- ha continuato l’assessore- in un anno e mezzo ad oggi, siamo riusciti da una parte ad ottenere la sospensione dell’asta giudiziaria, tentando di definire il contenzioso con la Dondi, e dall’altra ad avviare una trattativa per il pagamento dei canoni di locazione non versati dal gestore dell’hotel Villa del Cardinale”.

A difendere il Comune di Norma, l’Avvocato Giacomo Mignano, che ha commentato: “E’ vero che la Dondi ha fatto ostruzione in tutti i modi per tentare comunque la vendita dell’immobile, forse perché aveva altri interessi, è altrettanto vero però che non sono stati fatti altri adempimenti che regole di buona amministrazione avrebbero previsto. Il provvedimento che dispone la sospensione delle aste è stato correttamente adottato, poiché il giudice ha ritenuto plausibili le motivazioni riportate nell’opposizione, anche perché suffragate da obiettivi dati contabili. Riteniamo perciò che l’amministrazione non debba alla Dondi ulteriori importi, oltre quelli già depositati nella procedura al Tribunale di Latina”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social