Formia, le date della campagna elettorale con il rebus alleanze

Tra poco più di 2 settimane la presentazione delle liste. Pochi i “sicuri” candidati sindaco

Formia, le date della campagna elettorale con il rebus alleanze

(La sala consiliare Ribaud del Comune di Formia)

Tra 16 giorni la consegna delle liste, precisamente entro il 12 maggio alle ore 12. Allora mancheranno 28 giorni al voto. Oggi alle urne mancano 44 giorni. Tempo che verrà impiegato dagli aspiranti sindaci, dalle liste e dalle coalizioni in loro supporto, per procedere a convincere il maggior numero possibile di elettori. Ma mentre coloro che sono già in campo con una formazione abbastanza delineata, guardano al fatidico giorno del 10 giugno come il momento della verità, chi ha un’investitura non ancora ufficiale – o in qualche caso, neppure la coalizione o il nome dell’aspirante primo cittadino – inizia a leggere i giorni che mancano al 12 maggio come una ghigliottina che rischia di tagliare per sempre una parte del sostegno elettorale.

Tra i primi, che ormai sono in campagna elettorale da qualche tempo, ci sono i Cinque Stelle con Antonio Romano, la civica trasversale Paola Villa – da molti vista più progressista – e Mario Taglialatela – sicuramente di area conservatrice. Le posizioni dei non “bollati” con simboli di partito, riguardano anche e soprattutto le lusinghe dei rispettivi schieramenti, che hanno visto semi indifferenti i due candidati che proseguono la propria corsa verso il voto.

Poi ci sono i politici. Il Partito Democratico ha lanciato Claudio Marciano chiedendogli di ampliare una coalizione che rischia di rimanere molto limitata. Il centrodestra, con Forza Italia in pole position, ha provato ad investire Amato La Mura. Un nome sul quale, però, si è spaccata una coalizione che non era neppure nata. I centristi si sono defilati e in ambienti limitrofi, tutti tornano a riaccreditate il nome di Pasquale Cardillo Cupo, seppur nulla di concreto ancora emerge da questi ambienti.

In più ci sono coloro che non si sono mai allineati del tutto con nessuno, i “disponibili” ma non schierati. Nomi più o meno politici, fra cui spicca il nome di Eleonora Zangrillo, la quale potrebbe anche lavorare per portare avanti un altro nome e non per forza il suo.

In tutto ciò i giorni passano, il 12 maggio si avvicina e come dice più di qualcuno a Formia, in questa scarsa chiarezza, non è da escludere che il 13 maggio ci si svegli con 7-8 aspiranti primi cittadini in corsa per un’elezione che non è escluso porti al ballottaggio.

SEGUI LE NEWS DI H24NOTIZIE ANCHE SU FACEBOOK (clicca qui)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social