Erasmus Plus, prosegue il progetto dell’istituto Da Vinci-Rodari: delegazione in Lituania

Erasmus Plus, prosegue il progetto dell’istituto Da Vinci-Rodari: delegazione in Lituania

Prosegue da parte dell’Istituto comprensivo Da Vinci-Rodari di Latina la realizzazione del progetto “NewS – New Skills New Schools”, finanziato dal Programma europeo Erasmus Plus. L’istituto pontino, promotore e capofila del gruppo di 7 Paesi partner, invierà una propria delegazione alla terza mobilità per lo scambio di buone pratiche. Dal 15 al 21 aprile, la delegazione di Latina, formata dal dirigente scolastico, Eliana Valterio, e da 4 docenti referenti coinvolti in progettualità innovative, si recherà in Lituania, a Klaipéda, dove l’istituto partner Tauralaukio Progimnazija accoglierà tutte le delegazioni e coordinerà una settimana ricca di attività, tra seminari su temi di didattica sperimentale, confronti tra i diversi sistemi scolastici in Europa, e workshop dedicati alle competenze europee.

Il principale mezzo di diffusione del progetto è il blog in otto lingue, nel quale le sette scuole partner condividono le proprie esperienze, i materiali didattici e i risultati programmati. Importante però anche l’uso della piattaforma internazionale eTwinning, che garantisce la condivisione all’interno del network di docenti in Europa e che consentirà nelle prossime settimane una maggiore interazione degli alunni.

La lingua principale di condivisione è l’inglese e ogni scuola gestisce una pagina nella propria lingua nazionale. La sfida del progetto Erasmus Plus è quella di raccogliere quegli elementi che, nei singoli sistemi scolastici, concorrono a favorire lo sviluppo delle competenze europee.

Sono coinvolte scuole statali di 7 Paesi appunto: Italia, Finlandia, Grecia, Lituania, Polonia, Romania, Spagna. Un progetto in linea con le indicazioni nazionali diffuse dal Miur nell’ambito della valutazione delle competenze e che stimola ulteriormente il dibattito attorno alle nuove sfide con cui la scuola italiana sta misurando, ovvero didattica innovativa, competenze, multiculturalismo, forma mentis dei docenti rispetto all’Europa. Un progetto inoltre che si occupa principalmente di valutare l’ambiente scolastico quale ambito propedeutico alla maturazione delle competenze europee, rispondendo così con maggiore aderenza ai bisogni educativi del futuro.

Comments are closed.

h24Social