Elezioni a Lenola, Maggioranza in bilico. Aumentano gli aspiranti sindaci

I centristi raffreddano il clima, i Democratici Dinamici lanciano la sfida e il centrodestra gongola, ma non troppo

Elezioni a Lenola, Maggioranza in bilico. Aumentano gli aspiranti sindaci

Sembrava che fosse tutto già scritto a Lenola in vista delle elezioni del prossimo 10 giugno. In realtà, forse, non è proprio così. Perché se da una parte il centrodestra sembra abbia una lista quasi pronta e un possibile ticket sindaco-vice sindaco che ancora non viene svelato, anche se nessuno smentisce le indiscrezioni che ruotano attorno a Fernando Magnafico, i problemi sembrano essere tutti nella coalizione di centrosinistra che attualmente amministra il paese.

Lo schieramento di “Lenola Rinasce”, che cinque anni fa si era imposto e che vede esprimere l’attuale sindaco Andrea Antogiovanni, infatti, sembrerebbe alle prese con problemi interni non di poco conto. Secondo voci attorno quest’area politica, alcuni degli esponenti centristi, potrebbero defilarsi per via di questioni non condivise. Che si tratti di giri di poltrone o temi programmatici, al momento non è dato sapere, ma che qualcosa bolle in pentola ormai è ovvio.

A questo si somma anche l’annuncio social, avvenuto su Facebook nel giorno di Pasqua, del gruppo Democratici Dinamici, l’area politica che fa capo al consigliere comunale Lucio De Filippis eletto in maggioranza e poi defilatosi fino a diventare un “battitore libero”, i quali hanno annunciato: “Comunichiamo di aver assunto convintamente la decisione di candidare un nostro esponente alla carica di Sindaco”.

Problemi su problemi nell’area di centrosinistra, che nel giro di poco più di una settimana rischia di passare da favorita per la riconferma, a formazione che deve rincorrere. Un eventuale spaccatura nell’attuale amministrazione – questione Democratici Dinamici a parte – potrebbe portare alla formazione di una nuova lista, che per un paese come Lenola, dove non è previsto il ballottaggio per via della questione demografica, indirettamente finirebbe per favorire i principali sfidanti alla guida dell’amministrazione comunale, sempre che non si ridisegnino nuovamente gli equilibri, considerando che manca ancora più di un mese alla consegna delle liste.

Comments are closed.

h24Social