Emergenza freddo, la Cgil scrive alle Poste: dalla viabilità agli uffici vecchi

Emergenza freddo, la Cgil scrive alle Poste: dalla viabilità agli uffici vecchi

Nella giornata di lunedì il segretario della Slc Cgil di Frosinone e Latina Bruno Carlo ha scritto a Poste Italiane – ufficio Risorse umane della filiale del capoluogo pontino ed ufficio Relazioni industriali di Roma – per richiedere un tavolo di confronto urgente sulle condizioni meteo, allertando per conoscenza a riguardo anche il prefetto di Latina Maria Rosa Trio.

“Spett. Li Referenti per le Relazioni Sindacali, per quanto all’oggetto, si chiede un urgente tavolo di confronto, valutato le condizioni meteo particolari di questi giorni, in merito alle criticità ambientali di molti uffici obsoleti e viabilità del personale.

Particolarmente complicata la situazione dei lavoratori provenienti da località, province e regioni limitrofe, in particolare dal Frosinate e/o Casertano, dove la viabilità risulta da questa mattina completamente bloccata, rappresentata nelle diffuse ordinanze emanate dai sindaci di molti comuni oltre al servizio pubblico con treni e pullman soppressi o con ritardi importanti.

Si ritiene urgente e non differibile, per la salvaguardia delle risorse e per evitare inutili rischi nonché per la gestione della copertura oraria del personale in queste evenienze, in oltre ad effettuare una valutazione della condizione igienico sanitaria e di rischio di molti uffici obsoleti non sotto controllo periodico annuale dai medici stessi di Poste Italiane, vista una variazione in deroga peggiorativa al D.Lgs. 81/08, applicata da Poste Italiane che effettua ogni tre anni invece che ‘almeno annualmente’ come prevede il decreto stesso, a partire dal dicembre del 2016 le visite agli uffici postali”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social