Latina, via al tavolo tecnico sul “Sentiero della Bonifica”

A coordinare i lavori la Regione Lazio, insieme a Comune di Latina, Arpa Lazio e Sogin

Latina, via al tavolo tecnico sul “Sentiero della Bonifica”

Quest’oggi presso il Comune di Latina, alla presenza del sindaco Damiano Coletta, si è tenuto un tavolo tecnico promosso e coordinato dalla Regione Lazio sul progetto “Sentiero della Bonifica”. Com’è noto il D.L. 24 gennaio 2012 prevede misure di compensazione e riequilibrio ambientale a fronte dello smantellamento di siti nucleari. È il caso della centrale che insiste nell’area di Borgo Sabotino e che, in quest’ottica, consente l’ausilio dello strumento legislativo per la realizzazione del progetto del sentiero. Al tavolo, oltre al Comune di Latina e alla Regione Lazio, hanno partecipato l’Agenzia Regionale Protezione Ambientale del Lazio e la società incaricata dello smantellamento del sito nucleare Sogin.

Grazie al coordinamento facilitatore della Regione è stato attivato l’iter procedurale per definire la progettazione esecutiva e l’individuazione delle risorse economiche di tale importante infrastruttura.

L’opera prevede la realizzazione di un collegamento pedonale e ciclabile su sterrato lungo circa 32 km, che mette in relazione due perle del comprensorio pontino quali i Giardini di Ninfa e la Villa Fogliano a ridosso dell’omonimo lago, sfruttando l’argine del canale di bonifica delle Acque Medie.

“È un primo step importante – ha chiosato soddisfatto il sindaco Coletta – che finalizza la realizzazione di un’opera prioritaria del nostro programma amministrativo e che avrà un forte e positivo impatto sul territorio”. Oltre al mero servizio di collegamento e all’incentivazione di una mobilità sostenibile, il sentiero rappresenta un’occasione di sviluppo turistico cosiddetto lento, movimento che in Europa muove un indotto di oltre 200 miliardi di euro l’anno.”

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]