“Tutelare posti di lavoro dei pescatori” parola della leghista Sovrani

“Tutelare posti di lavoro dei pescatori” parola della leghista Sovrani

“Uno dei settori produttivi storici della provincia, la pesca, sembra essere stata abbandonato dalla classe politica, in particolare dal Comune di Latina e dalla Regione Lazio.” La denuncia arriva da Marilena Sovrani, candidata della Lega per Salvini premier al Consiglio Regionale.

Vi sono circa 700 barche di piccole dimensioni gestite da diportisti e pescatori, che si sono trovati improvvisamente senza un punto di approdo in tutto il Capoluogo – evidenzia la Sovrani – è stato chiuso l’accesso a Rio Martino per permettere la realizzazione dei lavori così come è stato chiuso lo scivolo di Foce Verde, presso l’area della foce del canale di bonifica denominato Fosso Mascarello, a causa della situazione di degrado e pericolo del ponte carrabile che attraversa il canale. Nonostante le numerose manifestazioni, sit-in e incontri con le istituzioni, da un anno a questa parte nulla è cambiato con conseguenti danni sociali ed economici al settore. In più occasioni gli stessi diportisti hanno proposto ai rappresentanti politici di auto-finanziare i lavori per permettere la riapertura del canale Mascarello, ma anche questa proposta è caduta nel vuoto.

Marilena Sovrani

C’è inoltre un’altra annosa questione nel sud della provincia. I pescatori della darsena La Quercia di Formia che recentemente hanno subito la rottura delle reti, a causa della mancata delocalizzazione degli impianti di itticoltura e miticoltura che continuano ad operare, indisturbati, nello specchio di mare tra Formia e Gaeta. Un danno che si aggiunge alla beffa – sottolinea Marilena Sovrani – per un comparto che, storicamente legato all’immagine di una Formia antica e laboriosa, continua ad occupare ancora decine e decine di persone, e costretto a sopravvivere a causa della difficile congiuntura economica e dell’elevata fiscalità. È rimasta peraltro inapplicata, a distanza di otto anni, la legge regionale istitutiva dell’area sensibile per il Golfo di Gaeta, la quale consentirebbe a questo settore delle importanti prospettive di sviluppo”.

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]