Degrado al Lido: Si apre una buca sulla passeggiata Portoghesi. Viene coperta con un bidone

Degrado al Lido: Si apre una buca sulla passeggiata Portoghesi. Viene coperta con un bidone

Al Lido di Latina c’è un tombino aperto e arrugginito. Qualcuno ha pensato bene di coprirlo con un bidone dell’immondizia. Quando la toppa è peggio del buco e degrado chiama degrado. La situazione è ancora peggiore se si pensa al fatto che Questo allegro spettacolo si può ammirare lungo la passeggiata del lungomare, nell’area centrale progettata dall’architetto Portoghesi. Un progetto tanto voluto dal fu sindaco Giovanni Di Giorgi che sta facendo – come era ampiamente prevedibile – una brutta fine. Era il 2011, si parlava con entusiasmo dei tanti soldi che sarebbero arrivati dall’Europa per la riqualificazione di aree degradate e Latina scelse il Lido come luogo simbolo della sua ripartenza.

Nel 2012 vennero ufficializzati circa 13milioni di euro di stanziamenti per un parco progetti che comprendeva aree verdi, strutture, progetti di riqualificazione sociale e professionale. Alla fine furono realmente stanziati, nel 2014 (anno in cui si aprirono anche i cantieri) circa una decina di milioni di euro e il Comune ne riuscì a spendere poco più della metà, tra soldi persi, penali, progetti fuffa e molto altro. E non è andata meglio con i soldi che si sono spesi, tra parchi inutilizzati e già cadenti, isole ecologiche deserte, sistemi informatici inesistenti e tanto altro. Un fallimento epico che in queste immagini viene addirittura ridimensionato al rialzo se si considerano le aspettative.

La passeggiata del Portoghesi, in particolare, era la voce di spesa più pesante, con una lunga pista ciclabile con annesso marciapiede di marmi pregiati e decorati che converge in una piazzetta (quella ritratta in foto) di trionfali fontanelle a getto e panche decorate con dettagli rifiniti e mosaici. La criticità stava proprio nella manutenzione attenta e continua che va dedicata a quest’opera 3 miliolini: un marciapiedi da 2,5 chilometri da 3 milioni, più di 1.200 euro al metro. Ed ora eccolo qui, un monito alle nuove amministrazioni di quello che può accadere quando si fanno progettazioni spot senza costrutto. E apre anche una riflessione sui fondi che arrivano dalla tanto vituperata Europa. Una madre che viene descritta come tiranna ma che alla provincia di Latina, nel periodo 2007/2013 ha erogato ben 156milioni di euro per progetti di riqualificazione e assistenza. Soldi che a volte vengono spesi letteralmente come se piovessero dal cielo. Poi si tappano i buchi con i secchi dell’immondizia.

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]