Acquista casse mortuarie con assegni di provenienza illecita: denunciato

Il 05 febbraio in Terracina, i militari della Stazione del luogo, a conclusione di specifica attività investigativa, identificavano e deferivano in stato di libertà per i reati di truffa, ricettazione e falsità materiale commessa da privato, un 46enne del luogo.

Il prevenuto, con artifici e raggiri, negli anni 2015 e 2016, aveva acquistato da una ditta ubicata in provincia di Bari, dieci casse funebri, per un valore di circa 4.000 euro, regolando il pagamento con assegni bancari, poi risultati di provenienza delittuosa, su cui apponeva firma di traenza apocrifa.