Ugl da battaglia: “La Roma-Latina non si tocca. Pronti a scendere in piazza”

Ugl da battaglia: “La Roma-Latina non si tocca. Pronti a scendere in piazza”

“Altolà a chiunque voglia tentare di fermare il progetto della realizzazione della Roma-Latina e della bretella Cisterna-Valmontone”. Il segretario generale dell’Ugl Latina Giuseppe Giaccherini, da sempre fiero sostenitore dell’importanza strategica delle infrastrutture, avverte quella politica che, in questi giorni, pare voler mettere in discussione il progetto.

Giuseppe Giaccherini

“Sembra che Zingaretti – spiega Giaccherini – voglia abbandonare un progetto in via di definizione per fare un favore politico al suo alleato Liberi e Uguali di Piero Grasso. Si tratta di un comportamento che non comprendiamo e che andrebbe a penalizzare una fetta consistente del territorio regionale a cominciare da quello di Latina che da anni attende la realizzazione di queste arterie per tornare a crescere economicamente e essere di nuovo attrattivo per gli investimenti”.

A rischio un intero sistema industriale e la mobilità dei cittadini i quali sono in attesa che la gara d’appalto aggiudicata ad un Consorzio Italo-spagnolo, già pronto ad aprire i cantieri, venga definitivamente convalidata dal Consiglio di Stato: “Come Ugl – sottolinea il segretario provinciale – siamo pronti a scendere in piazza per difendere le infrastrutture. Migliaia di piccole e medie imprese sono state costrette ad interrompere la propria attività a causa della mancata realizzazione della Roma-Latina. E’ su questi dati che la politica deve riflettere, ai pontini non interessano i ragionamenti partitici sulle spartizioni delle poltrone”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social