Sciusci e Ciaramelle, tour natalizio nel Golfo

Partito l’8 dicembre scorso, prosegue il tour degli eventi natalizio tra le strade, i vicoli, le piazze fino al lungomare tra canti, balli e cibi tipici locali e terminerà il prossimo 6 gennaio.

“Sciusci e Ciaramelle” è un “viaggio” attraverso i luoghi, la storia, le tradizioni culturali del Distretto del Golfo di Gaeta e isole Ponziane.
Durante il periodo natalizio sono moltissimi gli appuntamenti e le feste che conservano i tratti di ritualità antiche, vissute con grande partecipazione popolare, al quale stanno partecipando turisti da tutta Italia.
Tante le manifestazioni e tra queste la Serenata alla Vergine, che si svolge a Ponza l’8 dicembre all’alba, dove la tradizione vuole che tutti gli uomini dell’isola intonino per le strade un appassionato cantoalla Madonna; le Novene che si celebrano all’alba dal 16 al 24 dicembre nella Chiesa di Santa Maria ad Martyres di Manarola di Formia, eseguite con l’accompagnamento di un’orchestra di zampogne e di un organo antico; gli Sciusci, i canti tipici di questua in onore di San Silvestro, eseguiti la sera del 31 dicembre nelle vie di Gaeta da gruppi spontanei, accompagnandosi con vari strumenti e percussioni.


Grazie alla sinergia fra Enti ed Associazioni e l’Agenzia regionale del Turismo della Regione Lazio, anche quest’anno Gaeta, Formia, Minturno, Itri, Spigno Saturnia, Castelforte, Santi Cosma e Damiano, le isole di Ponza e Ventotene sono il cuore per la terza edizione di Sciusci e Ciaramelle, un originale Festival spontaneo con un ricco calendario di manifestazioni che si susseguono e raccontano i comune del Golfo, i luoghi, la storia e le tradizioni culturali della Riviera di Ulisse.