Dalla maxi-spesa alla scritta con “svarioni”: i pentastellati tornano a battere sul teatro di Fondi

Dalla maxi-spesa alla scritta con “svarioni”: i pentastellati tornano a battere sul teatro di Fondi

“Un antico proverbio recita: ‘Sbagliare è umano, perseverare è diabolico’. Ed è quello che sta succedendo a Fondi, per quanto riguarda l’insegna del teatro dove viene riportata la parola CITTA’, scritta con l’apostrofo, anziché (CITTÁ) con l’accento”. Lo scrive, attraverso il proprio portavoce in consiglio comunale, Bruno Sepe, il Movimento 5 Stelle della Piana.

Bruno Sepe

“Ce ne siamo accorti girando il video nel quale criticavamo l’amministrazione la quale sta spendendo ulteriori 3.000.000 di €, di cui 1.500.000 a carico delle casse comunali e quindi di tutti i cittadini, per il completamento della suddetta struttura; nel video abbiamo voluto porre l’accento sulle tante priorità che in questo momento sono più urgenti e sui tanti lavori pubblici iniziati e mai portati a compimento sul nostro territorio. Tale errore lo abbiamo segnalato in consiglio comunale senza dargli nessun rilievo mediatico, in quanto la cosa è abbastanza marginale.

Dalle risposte avute dal sindaco, e dai rilievi fatti dai consiglieri di opposizione, abbiamo compreso che l’errore era già stato segnalato 2 anni fa e che gli errori erano 2, poiché anche la ‘N’, di Fondi, era stata posta al contrario. Però, mentre la ‘N’ è stata successivamente corretta, non è mai stato cambiato l’errore dell’apostrofo/accento.

Cari cittadini questo è poca cosa rispetto alle tante carenze che sono sotto gli occhi di tutti, perpetrati da questa amministrazione distratta e disattenta, ma correre il rischio che, dopo aver speso, per noi inutilmente, oltre 10.000.000 di €uro, essere considerati  anche un popolo di ignoranti è troppo.

Il nostro auspicio è che, in fase di ultimazione dei lavori, si provvederà a risolvere anche questo errore. La cosa grave, che ci lascia basiti, non è tanto l’errore in sé, ma la colpevole disattenzione di chi dovrebbe controllare, e ci chiediamo: qual è la preparazione culturale del Direttore Lavori e cosa ha controllato? Con quale attenzione il RUP ha svolto il suo lavoro di controllo sull’appalto? Come è possibile che i nostri amministratori, nonostante le segnalazioni, non abbiano provveduto a correggere l’errore? Come cittadini siamo indignati da tanta negligenza e disattenzione e, poiché i soldi spesi sono nostri, vorremmo una maggiore attenzione da chi amministra la cosa pubblica, nelle piccole come nelle grandi questioni”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social