Interrogazione parlamentare sull’emergenza furti. E sulle ronde “fomentate da gruppi neofascisti”

Interrogazione parlamentare sull’emergenza furti. E sulle ronde “fomentate da gruppi neofascisti”

A margine della richiesta per vie istituzionali di un ampliamento delle forze dell’ordine a difesa del territorio, dalla sezione di Minturno di “Liberi e Uguali” intervengono nuovamente sull’escalation di furti nel Sud pontino e, in particolare, sulle ronde dei cittadini. Ribadendo la loro “assoluta contrarietà” alle “passeggiate” dei cittadini.

Le ronde, dicono, “hanno creato molti problemi, hanno scatenato ed amplificato una vera e propria psicosi tra i cittadini del Sud pontino dividendo di fatto la popolazione, tra chi voleva farsi giustizia da solo e chi aveva paura sì dei furti ma che, allo stesso tempo, si sentiva intimorita e spaventata dalle stesse ronde che in alcuni casi non hanno dato affatto un segnale positivo e che hanno, magari involontariamente, limitato la libera circolazione di cittadini onesti. Libertà prevista dalla costituzione”.

“E’ bene ricordarlo! I fatti di cronaca – continuano da ‘Liberi e Uguali’ – provano quanto la cosa sia sfuggita di mano agli organizzatori delle ‘passeggiate’ e noi riteniamo che dietro questa degenerazione ci siano chiare e nette, le responsabilità dei movimenti politici che hanno lanciato e sostenuto tali pratiche. Organizzazioni di destra e lo ribadiamo, come loro si definiscono pubblicamente (fascisti del terzo millennio), che nei giorni scorsi si nascondevano dietro appelli alla calma quando sono stati loro a creare una situazione che si sapeva avrebbe generato momenti spiacevoli.

Pratica oltretutto che ci ricorda un brutto ventennio che vorremmo archiviare una volta per tutte. Quindi, a seguito di quel primo intervento, non ci siamo addentrati in discussioni sterili o annunci che non avrebbero portato a nulla. Al contrario ci siamo attivati raccogliendo tutto il materiale necessario per far approvare dal nostro gruppo parlamentare una interrogazione da presentare al Ministro degli Interni Minniti. Interrogazione firmata e depositata dal Deputato Alfredo D’Attorre.

Crediamo sia un atto dovuto ed importante per chiedere ed avere il giusto sostegno alle amministrazioni locali, per riuscire ad avere un aiuto concreto ai comandi locali delle forze dell’ordine, che tanto hanno fatto e continuano a fare e soprattutto importante per cercare di garantire sicurezza e serenità alle nostre famiglie, alle cittadine ed i cittadini del Sud pontino.Ribadendo così che la sicurezza ed il controllo del territorio spetta alle forze dell’ordine che agiscono all’interno delle regole democratiche e non attraverso gruppi auto organizzati e spontanei.

A PAGINA 2 – IL TESTO DELL’INTERROGAZIONE 

Pagina: 1 2

You must be logged in to post a comment Login

h24Social