“La cucina al tempo dei Borboni”, il libro di Bruno Di Ciaccio

“La cucina al tempo dei Borboni”,  il libro di Bruno Di Ciaccio

Finalmente un libro dedicato agli amanti della buona tavola e di tutti coloro che sono affascinati dalle incursioni indietro nel tempo. Un elenco di sapori e di profumi,di pietanze semplici e naturali, di prodotti della terra e del mare; un lavoro strutturato in maniera organico da Bruno Di Ciaccio, che già aveva riscosso un notevole successo di vendite e di consensi con il precedente volume sulla cucina di Gaeta.

Il nuovo libro si intitola “ La cucina al tempo dei Borboni”,edito dalla primaria casa editrice Cuzzolin, sarà in vendita nel periodo natalizio soltanto nelle librerie di Gaeta e Formia,per poi essere distribuito a livello nazionale a partire da febbraio-marzo. Sfogliando le sue pagine sembra già di sentire il profumo del ‘ragù’ o del ‘sugo alla genovese’ ,della ‘minestra maritata’, del ‘sartù’, dei ‘maccaruncielli lardiati’ o dei ‘divinamore’, oppure delle tante altre saporitissime ricette recuperate dall’autore.

Non si tratta comunque di un semplice ricettario, ma di un lavoro in cui la storia delle abitudini gastronomiche viene rivista come un parametro misuratore della storia,della cultura, delle tradizioni e della vita quotidiana del tempo. L’autore, con il suo caratteristico stile asciutto ed essenziale, ci regala una piacevole lettura che darà utili spunti anche a quei lettori non appassionati di cucina.

Le ricette sono state rimodulate adeguandole al gusto di oggi ed alle moderne tecniche di preparazione , eliminando ingredienti e sapori che mal si sarebbero conciliati con l’odierno gradimento ,cercando comunque di non stravolgere l’equilibrio della impostazione originale. Si è fatto opportuno riferimento alle opere del tempo, in particolare quelle del Corrado e del Cavalcanti, alle notizie riportate sui giornali dell’epoca e sui diari dei visitatori. Si è dato altresì ampio spazio ad importanti espressioni della letteratura e della cultura,laddove sono stati fatti specifici riferimenti alla tradizione culinaria partenopea e meridionale in genere.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social