Dall’anomalia politica dell’amministrazione Cusani, ai rifiuti: l’assemblea pubblica di Sperlonga Cambia

Dall’anomalia politica dell’amministrazione Cusani, ai rifiuti: l’assemblea pubblica di Sperlonga Cambia

“L’incontro ci ha permesso di rafforzare il contatto diretto con i cittadini e di affrontare temi diversi che riguardano la nostra comunità, ma una cosa su tutte è emersa con particolare evidenza: i cittadini di Sperlonga vogliono andare avanti”. Così i consiglieri di Sperlonga Cambia commentano l’esito dell’assemblea pubblica che si è svolta sabato pomeriggio presso l’Auditorium comunale della ex Chiesa e che ha registrato un’ampia partecipazione dei cittadini.

I consiglieri comunali di Sperlonga Cambia

Diversi i temi trattati dai quattro consiglieri nel corso dei loro interventi: dall’anomalia politica che caratterizza l’amministrazione Cusani al piano integrato, dal ritorno della Torre Truglia e del campo sportivo alla gestione pubblica alla vicenda di Bazzano, dalla mobilità degli operai comunali alla gestione del servizio dei rifiuti. Temi sui quali non sono mancati interventi da parte del pubblico, che ha avuto la possibilità di fare domande e di chiedere chiarimenti sulle problematiche affrontate, ma anche sui possibili scenari futuri. La perdita di finanziamenti pubblici, le aree sotto sequestro, i cantieri bloccati e le opere pubbliche ferme sono solo alcuni dei problemi causati dall’impasse in cui versa l’amministrazione comunale, che impediscono lo sviluppo economico e sociale della comunità.

L’iniziativa è stata anche l’occasione per fare un bilancio sui primi 18 mesi al governo come gruppo di opposizione, sulle azioni intraprese, sulle difficoltà e sui limiti che caratterizzano il ruolo del consigliere di minoranza. “Il caso Sperlonga ha assunto una dimensione nazionale, perché ha evidenziato un vuoto normativo: la legge, allo stato attuale, non prevede degli strumenti che consentano di intervenire nella situazione in cui un sindaco, arrestato e sotto processo per reati contro la pubblica amministrazione, decida di non dimettersi. Il nostro gruppo di minoranza mantiene i contatti con la Prefettura di Latina e alcuni esponenti di diverse forze politiche hanno presentato interrogazioni parlamentari. Fare opposizione a Sperlonga non è semplice, ma il nostro impegno continua con maggior forza e determinazione”.

“Quello di sabato – concludono i consiglieri di Sperlonga Cambia – è stato solo il primo di una serie di incontri che abbiamo intenzione di organizzare nei prossimi mesi. La presenza e la partecipazione dei cittadini dimostrano che iniziative come queste rappresentano un importante momento di confronto e di incontro per la comunità”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social