Dalle case allo stadio, ladri a tutto tondo: nuova notte di furti nel Sud pontino

Il Sud pontino come un porto di mare. Almeno a giudicare dalla sequela di furti degli ultimi tempi, che prosegue nonostante controlli per quanto possibile sempre più serrati delle forze dell’ordine. L’ultima raffica di colpi nella notte appena trascorsa, con i ladri che hanno spaziato da cortili ed abitazioni per arrivare fino… allo stadio. Daccapo.

I ladri sono entrati in azione in particolare a Santi Cosma e Damiano, Castelforte e Minturno. In un caso hanno trafugato un’auto, in altri si sono introdotti nelle case finite nel mirino, razziandole di contanti e preziosi. Come hanno fatto anche a due passi dal rettangolo verde del Caracciolo-Carafa, lo stadio di Minturno: porta forzata, locali a soqquadro, e soliti ignoti che hanno rubato il rubabile. Il bottino? Oltre a del materiale sportivo, nell’eterogenea lista figurano un tosaerba, un pc, un flex e uno stereo. Sicuramente più cospicuo di quello che si è assicurato chi ha agito nei giorni scorsi nello stadio del Formia, nella frazione di Maranola: i ladri in quell’occasione si erano dovuti accontentare del denaro contenuto nei distributori automatici.


Un furto dietro l’altro, per una situazione che si regge su equilibri sottili: mentre continuano ad auspicare maggiori uomini e mezzi destinati alle proprie latitudini, molti cittadini sono pronti a difendersi dall’escalation a colpi di ronde.