L’inserimento lavorativo dei giovani in un convegno a Formia

La sala Ribaud del Comune di Formia

Fornire informazioni di base ai neodiplomati e ai diplomandi che intendono affacciarsi sul mondo del lavoro, al centro del convegno dal titolo “L’inserimento lavorativo dei giovani”, che si svolgerà a Formia, sabato 18 novembre alle 10:30, presso la sala Ribaud del Comune di Formia.

L’incontro, moderato dal giornalista Andrea Brengola, è promosso dalla Pro Loco di Formia, dall’Associazione Janus, in collaborazione con il Centro Europeo di Studi Manageriali e il patrocinio di Unindustria.


Esperti del settore lavorativo, dopo l’introduzione del ragioniere Giuseppe Rinaldi, presidente dell’Associazione Janus, e i saluti istituzionali , interverranno su temi come l’importanza della rete e delle sinergie, l’alternanza scuola-lavoro, gli Istituti Tecnici superiori, l’importanza della formazione e il lavoro in somministrazione.

“Questo confronto vuole offrire, insieme a qualificati relatori ed esperti, – dichiara Giuseppe Rinaldi, Presidente dell’Associazione Janus- un contributo concreto a giovani senza lavoro, in balia di una disoccupazione galoppante, e che si affacciano su questo mercato, che è sempre in continuo cambiamento e necessita dunque di aggiornamento degli strumenti legislativi che lo regolano”.

“Sono entusiasta della tavola rotonda organizzata giacché rappresenterà un’occasione per confrontarsi con le diverse realtà e dare possibilità ai ragazzi di comprendere che cosa sia realmente il mondo del lavoro” afferma il presidente della Pro Loco di Formia, Pierfrancesco Scipione.

“Alla luce del fatto che quella che stiamo vivendo – aggiunge Scipione – è una crisi di liquidità prima ancora che di debito. Si parla di vera stagnazione aggravata da una forte deflazione. La ricetta del taglio orizzontale della spesa pubblica si è rilevata inefficace, quasi deleteria. Bisogna ricollocare al centro della nostra riflessione il lavoro e dunque l’economia reale al luogo di quella virtuale. In buona sostanza è necessario incoraggiare la domanda aggregata, attraverso investimenti, drastica riduzione della tassazione e accesso al credito bancario agevolato per le imprese. Solo su questo sentiero si potranno recuperare consumi interni e occupazione”.
Per informazioni e per registrarsi all’evento associazionejanus@libero.it