Insulti sessisti all’arbitro donna: sospeso il match tra Arpino e Itri

Insulti sessisti all’arbitro donna: sospeso il match tra Arpino e Itri

E’ quanto accaduto ieri ad Arpino, comune della provincia di Frosinone, durante la partita valida per il campionato regionale di Promozione tra la squadra locale e la Itri Calcio.

La direttrice di gara, Sara Mainella, sarebbe stata pesantemente contestata con insulti a sfondo sessista, tanto da essere costretta ad interrompere il match quando mancavano poco più di due minuti alla fine. Motivo scatenante degli insulti sarebbe stata l’espulsione di un difensore dell’Itri, quando le squadre si trovavano in una situazione di parità.

La ragazza, effettiva da oltre 6 anni, si sarebbe inoltre sentita minacciata fisicamente quando, a seguito dell’espulsione, le si è avvicinato un altro giocatore della squadra pontina. A quel punto l’arbitro della sezione romana “Generoso Dattilo”, ha sospeso la gara e mandato tutti negli spogliatoi.

Quanto è successo sarà oggetto di accertamenti da parte della giustizia sportiva.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social