Mondiali di canottaggio: grazie alle Fiamme Gialle l’Italia chiude col botto

Mondiali di canottaggio: grazie alle Fiamme Gialle l’Italia chiude col botto

Ultima giornata di finali ai mondiali di canottaggio negli Usa, e l’Italia chiude con il botto: gli atleti delle Fiamme Gialle Luca Rambaldi, Mario Paonessa e Paolo Perino vincono il bronzo mondiale.

DOPPIO SENIOR – Il doppio senior, con a capovoga il gialloverde Luca Rambaldi, vince la medaglia di bronzo dopo una gara da brividi.

Le condizioni del lago non ottimali, comportano una riassegnazione delle corsie che lascia gli azzurri nella corsia svantaggiata. Questo non condiziona l’equipaggio italiano che, con una partenza perfetta, si porta subito in testa. Fino a metà gara è la Nuova Zelanda a condurre e l’Italia in seconda posizione che non molla un centimetro. E’ un punta a punta da togliere il fiato, quello che porta gli equipaggi agli ultimi 500 metri. Nel finale risalgono la Polonia e la Lituania che si lanciano all’attacco degli equipaggi in fuga. L’Italia dopo essere passata in testa a metà gara, si lascia superare dagli All Blacks e deve guardarsi dai polacchi e lituani che risalgono minacciosi. Ultime palate al cardiopalmo che vedono il capovoga azzurro Rambaldi, reagire con decisione ai continui attacchi avversari e difendere la terza posizione. Al traguardo la Nuova Zelanda è Campione del Mondo e l’Italia conquista il bronzo mondiale.

Un equipaggio giovane quello formato da Luca Rambaldi e Filippo Mondelli (Moltrasio) che remano insieme solamente dall’inverno scorso. Già Campioni Europei, hanno dimostrato di essere due atleti di assoluto valore e oggi, con questa medaglia, hanno confermato di poter gareggiare ad armi pari contro i Big del canottaggio mondiale. Complimenti!!!

OTTO SENIOR – Paolo Perino e Mario Paonessa, a bordo dell’otto senior, vincono una sorprendente medaglia di bronzo.

Per buona parte della gara tutte e sei le ammiraglie viaggiano allo stesso ritmo. Solamente la Germania primeggia sul gruppo. A metà gara, le posizioni iniziano a delinearsi e l’Italia si ritrova a contendersi la seconda e terza posizione con gli Usa, mentre in quarta posizione, l’Olanda insegue a distanza ravvicinata. Negli ultimi 500 metri l’otto azzurro cambia passo e la sua azione diventa impeccabile. I cavalli di razza, Perino e Paonessa, sprigionano tutti i watt a loro disposizione e trascinano l’ammiraglia tricolore. Mentre gli Stati Uniti riescono a contenere a fatica l’attacco italiano, i panzer tedeschi devono ricorrere a tutte le loro energie per non farsi sopraffare sul traguardo dalle due ammiraglie che lottano per l’argento. In meno di due secondi, la Germania si laurea Campione del Mondo, gli Usa vincono l’argento e l’Italia è di bronzo.

La gara dedicata agli otto Senior è la più ambita da tutte le Nazioni in quanto è la dimostrazione della forza di un paese. Vincere il bronzo è un chiaro segno di forza ed è la conferma che l’Italia del remo è tornata di diritto tra le grandi del canottaggio mondiale.

LA GALLERY

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social