Fiamme dolose nel Parco Nazionale del Circeo ai piedi del promontorio

Fiamme dolose nel Parco Nazionale del Circeo ai piedi del promontorio

Il rogo è divampato tra i comuni di San Felice Circeo e Sabaudia all’interno di un’area che costeggia la pedemontana.

Si tratta del terzo episodio in circa 10 giorni sempre sullo stesso tratto. A fuoco oltre che arbusti di macchia mediterranea anche una vecchia quercia, un albero di particolare pregio.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, i volontari del gruppo comunale di protezione civile, i volontari Anc Sabaudia coordinati dal maresciallo Cestra e gli agenti della polizia locale di San Felice Circeo. A seguire passo passo le operazioni di spegnimento il sindaco di San Felice Circeo Giuseppe Schiboni che anche in altre occasioni si è recato sul posto per monitorare la situazione è rappresentare le istruzioni in un momento in cui gli incendi stanno devastando il territorio.

Aree protette comprese come in questo caso. Solo il rapido intervento delle squadre antincendio ha evitato il peggio. Un altro episodio ancora tutto da chiarire si è verificato inoltre ieri in località Peretto sul promontorio del Circeo dove ignoti hanno dato fuoco ad una tabella informativa vicino l’area picnic. Sembra che per dare fuoco al cartello siano stati utilizzati dei libri e che alcuni escursionisti abbiano visto due persone allontanarsi. Un episodio simile a quello verificatosi circa un mese fa a Quarto Caldo.

 

A PAGINA 2 “LA GALLERIA FOTOGRAFICA”

Pagina: 1 2

You must be logged in to post a comment Login

h24Social