Latina, i colleghi rivogliono il dirigente del Servizio Bilancio destituito

Giuseppe Manzi

Impugnato dal dirigente Giovanni Della Penna, il decreto di nomina dell’itrano Giuseppe Manzi a dirigente del Servizio Bilancio e programmazione del Comune di Latina è stato annullato dal Capo dello stato Sergio Mattarella perché ritenuto illegittimo, con il sindaco Damiano Coletta che ne ha dato notizia nel corso della seduta del consiglio comunale dello scorso 8 agosto. Portando a scendere ufficialmente in campo buona parte della macchina amministrativa: a destituzione ratificata, nei giorni scorsi i suoi ormai ex colleghi hanno scritto una lettera al primo cittadino.

Una missiva in cui si esprime la “più totale solidarietà” a Manzi, in carica dal dicembre del 2014, “per la sua ineccepibile serietà e per la riconosciuta stima professionale di cui gode nell’intero ente”. E in cui si chiede a Coletta di attivarsi affinché il dirigente rientri al più presto al proprio posto. “Speriamo che questa ed altre azioni di testimonianza possano essere utili a far sì che possa tornare a ricoprire l’incarico”, hanno detto i colleghi del Servizio Programmazione e Bilancio, dell’Ufficio Economato e di altri Servizi dell’Ente.

A PAGINA 2 – IL TESTO DELLA LETTERA AL SINDACO