Protesta degenerata verso la presidente della Camera: rapporto in Procura

Protesta degenerata verso la presidente della Camera: rapporto in Procura

Le proteste nei confronti della presidente della Camera, Laura Boldrini, in occasione della sua visita a Latina il 19 luglio scorso, per l’intitolazione del parco comunale ai giudici Falcone e Borsellino, sono finite in Procura. C’è stato infatti chi, nel manifestare il proprio disappunto per il cambio di denominazione dei giardini, cancellando il nome di Arnaldo Mussolini, fratello del duce, a favore dei due magistrati vittime di Cosa Nostra, ha esagerato e, dopo essere stato identificato, è stato oggetto di un rapporto trasmesso dalla polizia postale del capoluogo pontino tanto agli inquirenti quanto alla questura.

Un uomo, originario di Terracina e residente a Latina, ha infatti realizzato un fotomontaggio, con la foto di un balilla nell’atto di urinare su una foto di Laura Boldrini. Un’immagine postata sul profilo Facebook di un sito di informazione di Latina vicino all’estrema destra.

Il post è stato subito rimosso su sollecitazione della polizia postale e gli investigatori, diretti dal sostituto commissario Tiziana Fiorani, hanno poi identificato l’autore del post e trasmesso una relazione alla Procura e alla questura.

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
.uffa { text-align: center; } .inner { display:inline-block; }