Una perizia sul patrimonio milionario sequestrato dalla questura a Tuma

Disposta una perizia sul patrimonio da tre milioni di euro sequestrato dalla questura a Gianluca Tuma, noto pregiudicato di Latina, da sempre legato a Costantino Cha Cha Di Silvio, esponente della famiglia nomade presente da tempo nel capoluogo pontino.

Prima di pronunciarsi sulla richiesta di applicare una misura di prevenzione personale e patrimoniale al pregiudicato, limitandogli così la libertà e confiscandogli i beni, il Tribunale di Latina ha disposto un accertamento sul patrimonio dello stesso e su quelli che sono considerati sui prestanome, al fine appurare se effettivamente sia il frutto di attività illecite. La prossima udienza, in cui verrà anche discussa la perizia, è stata fissata per il 6 dicembre.


Tuma, passato dal crimine di strada all’imprenditoria, secondo gli investigatori non avrebbe mai interrotto i legami con la criminalità e su tale fronte è stato indagato e poi condannato nell’ambito dell’inchiesta denominata “Don’t touch”.