Lenola, Piano regolatore generale: finalmente è variante

La svolta urbanistica attesa da circa vent'anni ed appena approvata in consiglio. L'assessore Pietrosanto: "Traguardo storico"

Lenola, Piano regolatore generale: finalmente è variante

Nella seduta consiliare del 22 giugno 2017, l’amministrazione comunale ha adottato la nuova variante al Prg approvato dalla Regione Lazio con delibera 8749 nel lontano 1995.

“I cittadini hanno dovuto attendere circa 20 anni per tale revisione generale. E’ un traguardo storico che darà impulso all’edilizia e alle attività produttive”, ha detto l’assessore all’Urbanistica della Giunta Antogiovanni Carlo Pietrosanto, tra i principali fautori della novità.

L’assessore Pietrosanto

“Il lavoro svolto in questi anni non è stato semplice visto la carenza di personale e gli innumerevoli adempimenti richiesti dalle normative vigenti. Sono state reimpostate le linee di sviluppo del territorio collegando principalmente le zone limitrofe con il centro del paese potenziando gli spazi per la collettività, le imprese artigianali e commerciali, le strutture turistiche, le attività agricole e di allevamento. Sono state ridisegnate alcune parti del territorio che nella vigenza del Prg avevano causato diverse problematiche ai cittadini creando divergenze e disparità. Prima dell’adozione, per la prima volta nella storia del comune, abbiamo incontrato le persone nei loro territori, non ci siamo arroccati sul comune. Abbiamo discusso di pianificazione con gli abitanti delle zone periferiche presentando loro gli indirizzi del nuovo Prg. Chiaramente nella vita tutto è perfettibile e, dopo la pubblicazione – sottolinea Pietrosanto – i cittadini e i tecnici, dopo aver preso visione delle tavole del piano potranno proporre, entro 60 giorni, le loro osservazioni che saranno valutate dai progettisti ed eventualmente approvate dal consiglio comunale”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
.uffa { text-align: center; } .inner { display:inline-block; }