Interruzioni idriche programmate nel sud Pontino e poi arriva… il fango

Interruzioni idriche programmate nel sud Pontino e poi arriva… il fango

Da giorni Acqualatina programma interruzioni idriche. Una manovra utile a consentire da una parte di risolvere i problemi legati alla carenza idrica, da un’altra di distribuire il bene prezioso e ormai anche “raro”, tra i vari cittadini del sud Pontino.

Di fatto Gaeta, Formia, Minturno, Castelforte, Santi Cosma e Damiano – e non di meno altri centri della provincia pontina – soffrono per interruzioni programmate in un periodo di inziale caldo che ha colto di sorpresa i cittadini.

Ma ottimizzazione dell’acqua con interruzioni programmate, istituzioni affannate alla ricerca di soluzioni che naturalmente tardano ad arrivare, cittadini in protesta, società erogatrice del servizio che rassicura circa l’impegno a cercare una soluzione, sono tutti ingredienti che contribuiscono a creare il caos e ad alimentare la rabbia. Un risentimento che diventa esponenziale quando nelle ore di acqua “programmate”, quelle nelle quali l’acqua dovrebbe sgorgare per consentire di usufruire di docce e perché no… di lavare la biancheria, di cucinare, di lavare casa, i piatti e tutte quelle incombenze che ormai sembrano rappresentare un lusso per pochi eletti, non esce acqua ma… fango. E da alcune località di Formia in particolare i residenti documentano il “fenomeno” con tanto di fotografie a corredo.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social