Appalti in cambio di voti a Ventotene: “No a conclusioni affrettate”

Appalti in cambio di voti a Ventotene: “No a conclusioni affrettate”

“A margine degli arresti intervenuti a Ventotene e quale difensore dell’ex assessore Coraggio, unitamente all’avvocato Marco Sepe, non posso non sottolineare la necessità di non giungere a conclusioni affrettate”.

Lo dichiara l’avvocato Pasquale Cardillo Cupo, appena intervenuto anche pubblicamente a tutela del proprio assistito, ai domiciliari perché tra i coinvolti nell’inchiesta incentrata su una presunta associazione a delinquere impegnata da anni a pilotare appalti a favore di ditte amiche

Pasquale Cardillo Cupo

“Con il collega analizzeremo nel dettaglio gli atti processuali, per i quali occorrerà evidentemente tempo. Rispettiamo e teniamo in altissima considerazione le decisioni cautelari della Magistratura ma allo stesso tempo sappiamo che il merito della vicenda può essere – ed in questo caso siamo certi che sarà – ben diverso. Daniele Coraggio ha sempre svolto il suo mandato politico nell’interesse di Ventotene e dei ventotenesi appartenendo ad una famiglia rispettata e stimata sull’isola e sulla terraferma. Immaginarlo parte di un’associazione o interessato all’esito di una gara per fini personali è tema che non convince e non appassiona. Del resto, le cronache della provincia ci hanno già parlato di associazioni durate poco più del tempo riservato alla fase delle indagini. Certamente ricorreremo al Riesame”.

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]