Operazione “Tiberio”, processo al via. Cusani vuole essere in aula

Operazione “Tiberio”, processo al via. Cusani vuole essere in aula

Al via martedì mattina, dalle 9, il processo scaturito dall’operazione dei carabinieri “Tiberio”, scattata quattro mesi fa con una sequela di arresti nell’ambito di un’inchiesta su appalti pubblici pilotati e corruzione.

Armano Cusani

L’inchiesta che ha portato in manette il sindaco di Sperlonga ed ex presidente della Provincia Armando Cusani, in carcere da allora e tra i principali imputati, per i quali il pm Valerio De Luca aveva chiesto ed ottenuto dal gip del Tribunale di Latina Giuseppe Cario il giudizio immediato, mentre la posizione di altri coinvolti è andata incontro allo stralcio.

Alla sbarra insieme a Cusani – accusato di corruzione e turbativa d’asta, e che ha manifestato l’intenzione di partecipare direttamente al processo presenziando in aula – l’imprenditore di Priverno Nicola Volpe, il funzionario comunale Isidoro Masi, di Maenza, l’altro funzionario comunale Massimo Pacini, capitolino, il funzionario Gian Pietro De Biaggio, di Latina, il fondano Andrea Fabrizio e il napoletano Antonio Avellino.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social