Gaeta, Casapound documenta i cantieri permanenti in città

Gaeta, Casapound documenta i cantieri permanenti in città

Ennesimo esempio di incuria e malapolitica a Gaeta”. A denunciare questa nuova situazione di degrado come sempre gli attivisti di CasaPound Italia con in testa il candidato sindaco Mauro Pecchia.

I militanti hanno attaccato su Salita della Civita nei pressi di piazza Commestibile, uno striscione con su scritto il seguente messaggio: “Cantiere permanente parte II”.

Hanno inoltre documentato il tutto attraverso una video intervista diffusa sui social network.

Riguardo ciò il candidato sindaco di CasaPound spiega i motivi di questa ennesima azione del movimento identitario: “Anche questa mattina siamo in strada per denunciare una pessima consuetudine della nostra città, ovvero la miriade di cantieri lasciati nella totale incuria in spregio alle più basilari norme di sicurezza. Oltretutto qui parliamo delle basi del buon senso civico, poiché è a rischio la sicurezza dei cittadini messa a repentaglio dalla malapolitica. Inoltre questo è un pessimo biglietto da visita per la nostra stupenda città, cosa devono pensare i turisti che vengono a passare le loro vacanze da noi nel vedere questo scempio? Che senso ha aprire dei cantieri se poi non si terminano i lavori ? Appena saremo eletti chiuderemo e completeremo tutti i cantieri aperti nella nostra città”.

Così conclude il candidato sindaco Mauro Pecchia, candidato per CasaPound, che ancora una volta dimostra la veridicità del proprio slogan elettorale: “Difendere Gaeta”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social