Sale il sipario sul Med Festival Experience a Gaeta

Sale il sipario sul Med Festival Experience a Gaeta

Sarà inaugurato domani, 22 aprile, alle ore 17.30, il Med Festival Experience, il mare in vetrina, che si svolgerà a Gaeta dal 22 aprile al 1° maggio 2017.

A dare il via ufficiale al programma dell’evento sarà il Presidente del Parlamento Europeo, l’On. Antonio Tajani, alle 17.30 all’ingresso del Villaggio del Med Festival. Insieme a lui saranno presenti anche Cosmo Mitrano (Sindaco di Gaeta), Pierluigi Faloni  (Prefetto di Latina), S.E. Mons. Luigi Vari Arcivescovo di Gaeta e Francesco Maria di Majo (Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale) oltre alle Autorità Militari e Civili, rappresentanti del Governo e dello Stato, Madrina dell’evento, Adele Sammartino “Miss Cinema” 2016.

Lo storico palazzo della Gran Guardia acquisito da poco al patrimonio comunale ospiterà la mostra nautica “Gaeta, autonomia marinara nel Mediterraneo” realizzata dall’Associazione culturale “ Gaeta e il Mare “ che sarà aperta alle ore 19.00.

La tradizione e le nuove frontiere, lo sviluppo economico e le potenzialità di un comparto, quello nautico, certamente non ancora sfruttate appieno. Questi i principali temi su cui si svolgerà questa manifestazione che oltre a mettere in mostra le ultime novità del settore della nautica, dalle imbarcazioni alla tecnologia e agli accessori per la navigazione, raccoglierà anche alcune eccellenze enogastronomiche, oltre a musica e spettacoli che per dieci giorni renderanno Gaeta la capitale della cultura internazionale del mare.

L’evento, promosso dall’associazione Imprese Oggi, il Consorzio Consormare del Golfo in collaborazione con la Confederazione Italiana per lo Sviluppo Economico, il COSIND – Consorzio per lo Sviluppo Industriale del Sud Pontino, ASI – Consorzio per l’Area di Sviluppo Industriale della provincia di Napoli e dall’Eurispes, vuol rappresentare un momento di riflessione e al contempo di promozione di uno dei settori che vede l’Italia tra i leader mondiali e che rappresenta una importante voce del Pil nazionale con tante imprese e impiegati nel comparto.

All’interno del villaggio del Med Festival Experience la maggior parte degli stand presenti saranno dedicati alla Nautica Cantieristica, fornitura nautica e alle ultime tecnologie per la navigazione, oltre a stand ideati per esporre come vetrina internazionale le eccellenze storico-culturali, della moda ed enogastronomiche territoriali. Inoltre ogni giorno musica, teatro e spettacoli, ma anche tanti appuntamenti di approfondimento sulle varie tematiche portanti del Festival e dell’Economia del Mare.

Tra le novità in mostra, per citarne alcune, grande attesa per la nuova versione del Venere 28 Sport con una seduta aggiuntiva prodieria, ancora le ultime novità dei cantieri Azzurra con numerose imbarcazioni in mostra. La Thermowell presenterà invece l’ultimo modello di condizionamento per gli interni delle imbarcazioni, mentre  la DYNAMIC NAUTICAL AVANT-GARDE presenterà in anteprima la DNA 44 piedi. Presenti due imbarcazioni del cantiere Offshore C.N di Roberto Buonomo, campione Italiano e Mondiale dei Campionati Offshore internazionali, vincitore assoluto del British International Harmsworth Trophy, l’equivalente dell’American’s Cup italiano, oltre a rompere il record mondiale di velocità nella categoria Endurance. Quest’ultimo ancora imbattuto.

Secondo gli ultimi dati disponibili elaborati dall’ultimo Report di Assonautica Italiana, il valore aggiunto prodotto dalle attività appartenenti all’economia del mare ha oltrepassato i 42.6 mld di euro, pari al 3,1 % dell’economia. Va da sé, però, che il funzionamento del sistema economico si configura come una fitta di rete di relazioni che intercorrono fra le varie attività che vi operano. Quindi, nell’anno di riferimento, i 42.6 mld di euro di valore aggiunto prodotti dalle attività dell’economia del mare hanno attivato quasi 80,3 mld di euro di valore aggiunto sul resto dell’economia, per un ammontare complessivo di circa 122.9 mld di euro pari all’8.6% del totale dell’intera economia nazionale. L’export nautico nel 2016 ha segnato un trend a dir poco positivo, con Paesi esteri fortemente interessati al know how e al Made in Italy dell’industria nautica. L’internazionalizzazione non passa solo per momenti fieristici o convegnistici. Senza qualità e risposta di fronte alle richieste di mercati emergenti questi eventi sarebbero solo occasioni di incontro.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social