Pallamano, le ragazze dell’Hc Fondi cedono con onore a Badolato

Pallamano, le ragazze dell’Hc Fondi cedono con onore a Badolato

Termina senza troppi scossoni per il vertice della graduatoria anche la seconda giornata di ritorno del Girone D del campionato di 2a Divisione femminile: continua il primato solitario della capolista Veressenze Messina, che vince davanti al pubblico del Valentino Ferrara, mentre salgono al secondo posto con 12 punti le ragazze del Pontinia dopo la vittoria sulla Pdo Onmic Salerno, che rimane fermo a 9 punti. La battuta d’arresto delle ragazze dell’HC Banca Popolare di Fondi permette anche alle proprie avversarie, le calabresi del Meta 2 di Badolato, di agguantare i 12 punti ed entrare nel gruppone alle spalle delle prime della classe.

Sabato 18 febbraio le ragazze care al presidente Vincenzo De Santis hanno dovuto cedere la vittoria alle padrone di casa del Meta 2 A.S Dilettantistica, in un palazzetto gremito di gente, che ha assistito ad uno dei più bei match disputati finora dalle due compagini. Le fondane erano giunte in quel di Badolato consapevoli delle difficoltà che le aspettavano, ma nonostante la giovane età si presentavano determinate e grintose. Il Meta 2, invece, portava sul campo una formazione diversa rispetto a quella vista nella gara di andata, forte di tre nuovi innesti tra i quali il terzino destro Lampis, che ha maturato esperienza in serie A.

Ramona Manojlovic

Ramona Manojlovic

Erano proprio le giallorosse di casa a rompere il ghiaccio, con la rete del capitano Vasile, ma il Fondi controbatteva subito con due azioni finalizzate da Manojlovic e si portava avanti sul 2-1. Il match proseguiva punto a punto, con un sostanziale equilibrio tra le due compagini che mettevano in scena una difesa forte dalla quale scaturivano veloci ripartenze. A sei minuti dal fischio di fine primo tempo, il team di Suada Sejmenovic metteva una marcia in più e imponeva alle avversarie un break di 3-0, con il quale si portava sul +3 (18-15), ma le rossoblù accorciavano le distanze sul 19-18, punteggio con cui si chiudeva la prima frazione. Nella ripresa le fondane mantenevano il ritmo alto e riuscivano a portarsi sul 20 pari, ma erano di nuovo le padrone di casa ad andare in vantaggio. Dopo circa 8’ di gioco la squadra calabrese piazzava un break di 4-0 e allungava le distanze sul 28-22. Il coach fondano si vedeva costretto a chiamare il time-out per interrompere la scia positiva delle giallorosse e spronare le sue atlete a dare il meglio di loro; le rossoblù riprendevano più convinte e, nonostante le padrone di casa non accennassero a mollare la presa, riuscivano ad accorciare sul punteggio di 29-26. La gara proseguiva a ritmi elevati ma per le rossoblù non c’era più nulla da fare: la coppia arbitrale De Vita-Scalici fischiava la fine del match sul punteggio di 35-31 in favore del Meta 2. Ottima la prestazione di tutti i componenti delle due rose, ma da sottolineare la prestazione delle migliori realizzatrici dell’incontro: Ama Negoi del Badolato con ben 22 reti e Ramona Manojlovic del Fondi con 17 goal.

A PAGINA 2 – L’ANALISI DELLA GARA DI MISTER NIKOLA MANOJLOVIC

Pagina: 1 2

You must be logged in to post a comment Login

h24Social