Formia, il circolo di Rifondazione Comunista va a congresso

Formia, il circolo di Rifondazione Comunista va a congresso

Domenica 19 Febbraio 2017 – ore 18.00 – si terrà – presso la sezione di Via Maiorino 31 (Formia) – il X Congresso del circolo “Enzo Simeone” del partito della Rifondazione Comunista.

I nodi centrali del dibattito politico si confrontano su due documenti. Alla proposta dell’attuale maggioranza del segretario uscente Paolo Ferrero fa da contraltare il documento “Rivoluzione e Rifondazione”.

Entrambi i documenti sostengono la necessità e l’attualità del partito comunista nella società, soprattutto ora che il modello capitalistico ha fallito nella sua promessa di ricchezza e benessere per tutti.

Il primo documento propone «una linea politica che permetta la convivenza tra il rilancio di Rifondazione Comunista come soggetto non solo istituzionale ma anche di movimento all’interno dei diversi processi di produzione del conflitto sociale e la costruzione di un quarto polo della sinistra di alternativa: una sinistra antiliberista, dai chiari contorni, differente dai tentativi che oggi vengono avanti circa la riproposizione di un impossibile centrosinistra, dove l’alternativa sia complessiva: tanto nei confronti ovviamente delle destre “tradizionali” quanto nei confronti delle nuove destre populiste e in quelle più marcatamente economiche rappresentate dal PD di Renzi».

Il documento “Rivoluzione e Rifondazione” propone invece «una critica al percorso sino a qui intrapreso da Rifondazione Comunista nella ricerca di un dialogo e di una forma di alleanze impostate su “cartelli elettorali” che hanno fatto registrare nel tempo sconfitte che hanno condotto il Partito ad una marginalità politica da cui si può uscire, sostengono i firmatari del secondo documento, solamente attraverso la considerazione principale del terreno di lotta spostato dal quadro istituzionale a quello di movimento. Una posizione, quindi, fortemente critica verso la proposta fatta dal primo documento circa la costruzione di un quarto polo della sinistra di alternativa».

Nell’occasione – oltre a nominare i delegati al congresso della federazione di Latina che poi eleggeranno i delegati al congresso nazionale – verranno rinnovati anche gli organi dirigenti e si avvierà il tesseramento per l’anno 2017.

Aderire al nostro partito significa porsi l’obiettivo ambizioso del cambiamento sociale dalla parte dei lavoratori e dei disoccupati, delle classi sociali meno abbienti, dei valori di giustizia e di eguaglianza sociale che stanno scomparendo travolti dalla crisi del modello capitalistico, della difesa dei diritti sociali, della differenza di genere e delle condizioni di vivibilità ambientale.

Per condurre queste battaglie abbiamo bisogno del sostegno di tutti che può essere manifestato in molti modi, dalla partecipazione alle iniziative politiche, alla diffusione di materiale e al confronto politico.

Il congresso è aperto a tutti i cittadini e le cittadine che potranno – nell’occasione – conoscere le nostre idee e i nostri obbiettivi nel breve e lungo periodo.

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social