‘Volare Libere’. La danza di One Billion Rising sta per cominciare

‘Volare Libere’. La danza di One Billion Rising sta per cominciare

Per il 5° anno consecutivo l’Associazione Chi Dice Donna, insieme al Flying in the Sky, si sono mobilitate per dire ‘Stop alla violenza sulle donne’ danzando sulle note di ‘Break the Chain’ (Spezza la catena), l’inno della campagna di sensibilizzazione mondiale ‘One Billion Rising Revolution’. Il flash mob di San Valentino si svolgerà a Rocca Massima. Per preparare la coreografia, tutti gli interessati, uomini compresi, sono invitati alla prova generale di giovedì 9 Febbraio, dalle ore 14:00 alle ore 15:00, presso la Palestra Carpe Diem di Giulianello di Cori.

Il ‘lampo di folla’ accenderà la più ampia iniziativa ‘Volare Libere’, patrocinata dal Comune di Rocca Massima, dalla locale Pro Loco e dall’ANCI Lazio, organizzata con numerose realtà del territorio, che hanno voluto dimostrare la loro solidarietà, in linea con il tema dell’edizione 2017. L’evento di martedì 14 Febbraio avrà inizio alle ore 14:00 con la Parata che partirà da Piazza Largo Secondo Mariani e sfilerà su via Vittorio Emanuele III per raggiungere il Belvedere della Madonnella dove verrà presentata l’opera scultorea Femminicidio di Francesco Guadagnuolo.

un momento delle precedenti edizioni del flash mob di san valentino di chi dice donna5Dopo Angelo Tomei (Sindaco Rocca Massima) e Cinzia Bagaglini (Pres. Ass. Chi Dice Donna), interverranno Valentina Treu (psicologa e psicoterapeuta) e Stefania Munari (Pres. Ass. Casa Lazzara, Resp. Comitato Valore Persona e Sportello SOStegno Donna Aprilia). Il ballo di gruppo diretto dall’insegnante Ilenia Dell’Uomo, si concluderà con il lancio in aria dei palloncini rossi, simbolo di denuncia ma anche di speranza che uniti si può sconfiggere questa piaga sociale. Le donne potranno effettuare voli gratuiti sulla zipline più lunga e veloce del mondo.

Ci sarà una dimostrazione di difesa personale. Saranno allestiti: un info point con materiale divulgativo; uno stand con esposizione di lavori nati dall’estro creativo del mondo femminile; l’angolo con La merenda di una volta, ossia pane, olio, zucchero e vin brulé.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social