Il bilancio dell’amministrazione Fargiorgio e gli interventi del consigliere Maggiarra

Il bilancio dell’amministrazione Fargiorgio e gli interventi del consigliere Maggiarra

A 210 giorni dall’insediamento dell’amministrazione comunale guidata da Antonio Fargiorgio, Democrazia Solidale fa il punto sul bilancio dell’attività svolta.

Umberto Papa

Umberto Papa

Il gruppo politico, presente nell’assise con Vittoria Maggiarra, consigliere delegato al Personale, Contenzioso e Affari generali, affida alla voce di Umberto Papa, già presidente del Consiglio nella precedente amministrazione De Santis, referente, per il sud pontino, degli interlocutori con il deputato Federico Fauttilli e responsabile locale del movimento che sta facendo registrare una sensibile crescita quantitativa e propositivamente qualitativa, il giudizio sul primo segmento temporale della gestione Fargiorgio. E Papa parte proprio dal bilancio dell’ultima seduta consiliare, durata per ben 5 ore, nel corso della quale l’Amministrazione Fargiorgio ha presentato una serie di regolamenti utili e necessari per l’operatività, l’efficienza e l’efficacia della macchina amministrativa.

Il consigliere Vittoria Maggiarra

Il consigliere Vittoria Maggiarra

Vittoria Maggiarra, delegata al Personale, al Contenzioso e agli Affari Generali, – sottolinea il leader di Democrazia Solidale – che sta mettendo in atto un sostegno ammirevolmente valido all’azione amministrativa anche con una quotidiana presenza operativa che non conosce soluzione alcuna di continuità, ha ampiamente esposto all’assise comunale le modificazioni apportate al regolamento istitutivo del Centro Unico Socio Culturale per gli anziani.

In particolare, si è soffermata sulla nuova norma regolamentare, l’art. 23, rubricato ‘Assicurazione’, spiegando la differenza tra le due polizze assicurative previste come obbligatorie all’atto stesso dell’iscrizione al Centro Unico, ossia la polizza per la responsabilità civile verso terzi, che resta interamente a carico dell’amministrazione comunale ed è diretta a coprire tutti i danni (fisici e materiali) derivanti da vizi o difetti strutturali degli immobili sede del Centro Unico per gli anziani, e la polizza per infortuni ai soci, volta a coprire gli infortuni legati alle attività svolte sia all’interno che all’esterno delle sedi del Centro anziani, comprese le strutture e gli spazi all’aperto deputati alle attività ricreative, sportive e ludico-motorie. Polizza quest’ultima che, a differenza della prima, è ad esclusivo carico dei soci e il relativo premio va versato all’atto dell’iscrizione al centro.

La responsabile dei tre settori – prosegue Papa –  ha chiuso il suo intervento sul Centro Anziani auspicando un intervento risolutivo da parte dell’intera amministrazione comunale oltre che il buon senso di tutti ai fini dell’operatività del servizio e di una ricerca continua per dare una sempre migliore risposta ai bisogni degli anziani, considerati dalla Maggiarra come risorse attive del territorio.

La stessa ha anche presentato un nuovo regolamento, mai approvato dal Comune di Itri, il regolamento per il conferimento degli incarichi legali e la rappresentanza e l’assistenza giudiziale e stragiudiziale dell’Ente comunale, sottolineandone il pieno rispetto delle indicazioni fornite dall’ANAC nonché l’osservanza dei principi fondamentali dettati dalla normativa europea in materia di Appalti, ai sensi dell’art. 4, del D.Lgs. n. 50/2016.

Il regolamento, ha spiegato la consigliera, istituisce un apposito Elenco comunale degli avvocati, che sarà aggiornato ogni anno e che opererà in base al principio della rotazione, dell’imparzialità, della trasparenza amministrativa e, soprattutto, della parità di trattamento.

Come terzo argomento, l’esponente consiliare di Democrazia Solidale ha spiegato gli obiettivi che l’amministrazione comunale intende perseguire attraverso l’istituzione dei Comitati di quartiere. Il regolamento, approvato all’unanimità e chiaramente ispirato ai principi sanciti dagli artt. 117 e 118 della Costituzione italiana, promuove il sistema della partecipazione attiva, ossia quel sistema capace di creare le condizioni per cui tutti i cittadini possano contribuire in maniera significativa ai processi decisionali che riguardano la vita e il benessere della comunità.

E’ stata, invece, rinviata la discussione sul regolamento che si propone di istituire gli Ispettori ambientali volontari comunali, in vista, a breve, della presa in servizio del nuovo Comandante della Polizia Municipale che – ha concluso Papa – il Comune di Itri attende da oltre 10 anni.  Riteniamo, in definitiva, positivo il cammino finora percorso dall’amministrazione Fargiorgio, cui l’azione di Maggiarra, interprete della volontà e delle indicazioni che provengono dalla base del partito e dalla popolazione, sta dando e continuerà a fornire ulteriormente uno stimolante contributo”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]